in ,

Canone Rai in bolletta: cosa fare in caso di addebito non dovuto

A partire dal 1° luglio è iniziato l’addebito della prima maxirata del Canone Rai 2016 in bolletta con un’aggiunta di pagamento sul normale consumo di 70 euro. Tutti coloro che rientravano grazie a requisiti particolari nel gruppo di chi non era tenuto al pagamento del canone Rai ha dovuto inviare all’Agenzia delle Entrate un’autocertificazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo: cosa fare ora in caso di addebito non dovuto della tassa sulla televisione nella bolletta dell’energia elettrica? Sono numerosi infatti gli utenti che si stanno lamentando sulla pagina Facebook ufficiale dell’Agenzia delle Entrate sull’addebito del canone Rai in bolletta anche se avevano inviato l’autocertificazione.

A rispondere a questa problematica sul canone Rai in bolletta agli utenti è la stessa Agenzia delle Entrate attraverso il social network con la seguente comunicazione: “Hai inviato la dichiarazione di non detenzione di un apparecchio tv e hai comunque ricevuto l’addebito del Canone TV sull’utenza elettrica? Per capire cosa sia successo bisogna fare riscontri specifici che non possiamo effettuare con un servizio di prima informazione. Contattate lo sportello Sat dell’Agenzia delle Entrate tramite mail: dp.itorino.uttorino1.sat@agenziaentrate.it” scrive l’Agenzia sulla propria pagina Facebook.

Secondo gli utenti che scrivono sulla pagina del social network dell’Agenzia delle Entrate starebbe arrivando il canone Rai in bolletta anche sulle utenze elettriche delle seconde case e anche se si è inviata l’autocertificazione. Il Codacons addirittura lamenta che in alcune bollette dell’energia elettrica l’addebito del canone Rai 2016 è stato semplicemente aggiunto al saldo ma non citato in prima pagina.

Le 5 spiagge più belle della Liguria dove festeggiare il Ferragosto 2016

Un Posto al Sole anticipazioni settimanali

Un Posto al Sole anticipazioni settimanali 25-29 Luglio 2016: la bocciatura di Vittorio mette in crisi Guido