in

Capelli autunno – inverno 2015: colori, 5 consigli per tingere i capelli con l’henné

L’henné è una tintura per capelli naturale, dotata di sostanze nutrienti e benefiche, che aiutano il capello a respirare, rinforzarsi, ed evitare il deterioramento. Si tratta di una polvere ottenuta da una pianta dell’Oriente, la Lawsonia Inermis, le cui foglie vengono fatte essicare e poi sbriciolate per ottenere la polvere. In commercio, difficilmente si trovano le polveri allo stato essenziale. Solitamente si trovano tinte ad alta concentrazione d’henné ma trattate, perché prive di Picranto, una sostanza nociva presente, invece, nelle polveri.

Qui i 5 consigli per colorare bene e in modo corretto i vostri  capelli con l’henné.

1 – Preparate la tintura all’henné in una ciotola di vetro o ceramica, non metallo, perché la tinta rimane grumosa e non cremosa a contatto col metallo. Utilizzate un cucchiaio di legno per amalgamare il composto. 

2 –Per rendere cremoso il composto preparatelo sempre utilizzando sempre un acidificante: succo di limone, aceto, yogurt bianco.

3 – Lasciate riposare il composto per un giorno o almeno per una notte, in modo tale che si ossidi e rilasci i pigmenti coloranti.

4 – Dopo che avete lasciato riposare il composto, per evitare di sporcarvi con l’henné, ungete fronteattaccatura delle orecchie e le altre parti del corpo esposte con olio d’oliva.

5 – Con dei guanti di lattice e se volete un pennello medio, applicate l’henné sui capelli asciutti e puliti per tutta la loro lunghezza. Poi risciacquate con acqua e basta. Non utilizzate shampoo, balsamo o altri prodotti per i capelli. Comprometterebbero la colorazione.

 

La frana di Laveno Mombello, Varese: aggiornamenti e video

Elena Ceste ultime notizie l'Autopsia probabilmente non potrà stabilire com'è morta

Elena Ceste ultime notizie a Domenica Live: parlano Paolo, Tony e l’uomo della golf