in ,

Capigruppo Pdl chiedono la grazia al Capo dello Stato, mentre a Roma si ripristinano le strade

mussolini,manifestazione

Tra i banchi del Parlamento invece, si proverà a discutere e ridisegnare una nuova riforma della giustizia, di una possibile commutazione della pena o di un ritocco alla legge Severino-Monti, sull’incandidabilità dei condannati in via definitiva a pene superiori ai due anni. Su tali argomenti Renato Brunetta e Renato Schifani, capigruppo del Pdl a Camera e Senato, si sono recati al Colle in tarda mattinata, per chiedere al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano “un suo intervento”, un “atto di clemenza” affinché l’ex premier possa continuare a fare politica, ciò nonostante l’esito della sentenza di pochi gorni fa.

Proprio nella giornata di ieri, domenica 4 agosto, si sono riuniti i sostenitori dell’ex premier condannato. Il risultato della manifestazione, che secondo fonti certe è stata dichiarata “abusiva”, è stato indecente: Vandalismo alla segnaletica stradale, palco abusivo e manifestazione in difesa di un condannato per evasione fiscale. Per fare posto al palco infatti, sono stati tagliati infatti alcuni paletti della segnaletica stradale. Disagi anche per la circolazione dato che come riferito dal Campidoglio, la manifestazione di protesta non risultava essere autorizzata, e di conseguenza sono state avviate manovre improvvisate di deviazione del traffico cittadino, causando appunto numerosi disagi.

Intanto, nel pomeriggio è atteso l’esito dell’incontro tra i capigruppo e Napolitano. Berlusconi inoltre dovrà incontrare proprio questo pomeriggio i suoi legali, Niccolò Ghedini e Franco Coppi, per discutere dell’istanza di affidamento in prova ai servizi sociali o di arresti domiciliari, ovviamente in relazione all’anno di pena che Berlusconi deve scontare dopo la condanna definitiva a 4 anni per frode fiscale nel processo Mediaset. L’istanza potrà essere presentata fino a metà ottobre.

Written by Vincenzo Iozzino

Classe 82, giornalista e pubblicista dal 2005, ha collaborato con diverse importanti redazioni, tutt'ora porta avanti un progetto personale editoriale creato ed aministrato da lui. E' attratto principalmente dalla scrittura creativa, le cui conoscenze sono state approfondite pesso la facoltà di Cultura ed amm. dei Beni Culturali di Napoli, dove si è formato. Campano, vive a Gragnano, territorio montuoso che lui definisce "braccia dell'angelo", una vera vocazione che lo ha spinto ad appassionarsi al Running ed al Trekking, e nel 2012 diventa istruttore di Atletica leggera. Vive con una meravigliosa moglie e due splendidi bambini.

Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2013 all’insegna dei grandi Maestri

Anticipazioni Uomini e Donne: ecco i nomi delle possibili troniste, tutte già note