in

Capodanno 2015 in Italia: Milano, Torino, Venezia e Bari festeggeranno senza botti

Capodanno 2015 in sordina? Sembra proprio di sì. Se a Napoli continuano i sequestri dei fuochi vietati dalla legge nelle altre città ci pensano i sindaci a bandire i botti durante la notte del 31 dicembre.

Nella capitale campana dei botti illegali infatti sono stati confiscati 600 chilogrammi di micce e inneschi, 120 chilogrammi di componenti chimici per la fabbricazione di esplosivo e ben 13.000 micidiali “cipolle” per un totale di 2,2 tonnellate di merce non a norma.
La situazione cambia invece a Bari dove il sindaco Michele Emiliano giustifica il divieto per “questioni di sicurezza” e aggiunge “l’ordinanza antibotti conterrà la disposizione a tutte le forze dell’ordine di riprendere con telecamere e macchine fotografiche i balconi dei quali partiranno i fuochi elevando le multe nei confronti dei proprietari e inquilino che autorizzeranno l’uso dei balconi per tale scopo. Le sanzioni ammonteranno a centinaia di euro e costituiranno reato penale“.
Una decisione condivisa anche da Piero Fassino, sindaco di Torino, che per non spaventare cani e gatti, ha vietato i botti durante la notte di San Silvestro.

Lo stesso motivo potrebbe convincere a confermare il divieto a Milano da parte di Giuliano Pisapia mentre a Venezia è stato il comandante dei vigili urbani a pubblicare un’ordinanza per vietare “comportamenti che possano turbare la tranquillità o compromettere la sicurezza dei cittadini in luoghi aperti“.

la star di the big bang theory finisce in ospdale

The Big Bang Theory: Kaley Cuoco in ospedale per un’operazione al naso

i tronisti del Trono Classico

Uomini e Donne news, Trono Classico: è tempo di scelte