in ,

Capotreno ferito con machete a Milano, l’aggressore “mi scuso”

Dopo l’aggressione al capotreno ferito a colpi di machete da due ragazzi appartenenti a una gang di latinos, arrivano le scuse dell’aggressore: “Mi dispiace per lui, mi scuso, ero in stato confusionale per l’alcol e volevo soltanto spaventarlo” con queste parole, il ragazzo autore dell’aggressione di venerdì 12 giugno a Milano, si dichiara pentito.

Le parole emergono dall’interrogatorio tenuto dal gip di Milano a Josè Emilio Rosa Martinez, il ragazzo che venerdì scorso alla fermata Villapizzone di Milano ha aggredito il capotreno Carlo Di Napoli con un machete, rischiando di amputargli il braccio. Il ragazzo è difeso dall’avvocato Alessio Mantuano. Un altro arrestato, Alexis Ernesto Garcia Rojas, terzo ragazzo in stato d’arresto da ieri, difeso da Robert Ranieli, ha affermato invece di “non c’entrare nulla con l’aggressione“.

 

profumi fai da te, profumi naturali, deodoranti naturali per ambienti

Profumare casa in modo naturale: i mille usi della polvere di caffè

Roma incendi campo rom

Roma, incendio al campo rom La Barbuta: disagi all’aeroporto di Ciampino