in ,

Capri, offeso dal capo perché omosessuale: la denuncia

Nuovo caso di omofobia in Campania. Questa volta la nuova violenza psicologica si è registrata a Capri: protagonista un ragazzo di 19 anni, cameriere di un albergo. Lo sportello legale di Arcigay Napoli è venuto a conoscenza del nuovo caso di omofobia. Secondo la denuncia, il ragazzo avrebbe raccontato di essere stato schernito più volte con epiteti omofobi dal suo capo, direttore della struttura,  prima, durante e dopo lo svolgimento delle sue mansioni di cameriere.

La denuncia è riportata dal quotidiano Il Mattino: “Il ragazzo, offeso e turbato, si è rivolto al nostro sportello legale – dice Antonello Sannino, presidente di ArcigayNapoli – e alla nostra formale richiesta di una presa di distanza e di fornire una propria versione dei fatti, dalla proprietà dell’albergo non c’è stata alcuna risposta.” E a rincarare la dose il legale di ArciGay a Napoli: “Un episodio grave che non rimarrà impunito.”

Salvatore Simioli, responsabile dello sportello legale di ArcigayNapoli aggiunge: “Non è stata ancora varata una legge nazionale contro l’omofobia ma l’ordinamento già prevede strumenti legali a tutela dei lavoratori discriminati per il loro orientamento sessuale. Invito quindi chi è stato oggetto di discriminazioni a denunciare e a chiedere assistenza legale.”

Flavio Briatore Twiga Otranto: “Mi tiro fuori, mi spiace”

Moto GP Misano 2017 orario diretta tv e streaming

Moto GP 2017 GP Francia orario diretta tv e streaming gratis gara, qualifiche, prove libere