in

“Caravaggio. Oltre la tela: la mostra immersiva” dal 6 ottobre al Museo della Permanente a Milano

MondoMostreSkira, dopo lo straordinario successo della mostra Dentro Caravaggio, presenta al Museo della Permanente a Milano, dal 6 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019, Caravaggio. Oltre la tela: La mostra immersiva, una straordinaria esperienza multimediale originale e inedita, che vuole essere una sorta di racconto complementare della grande esposizione che l’ha preceduta, ripercorrendo, con la consulenza scientifica di Rossella Vodret e il Patrocinio del Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo, le tappe della vita e dell’opera dell’artista.

«Due sono le direttrici che ci hanno guidato in questo nuovo progetto: una maggiore conoscenza dell’uomo Caravaggio, e un approfondimento su alcuni suoi capolavori che non è stato possibile esporre in Dentro Caravaggio!», ha spiegato Rossella Vodret. Il progetto Caravaggio. Oltre la tela: La mostra immersiva nasce infatti dall’oggettiva impossibilità di mostrare dal vivo capolavori inamovibili ma indispensabili per capire realmente il genio del Merisi. Ed ecco che il pubblico potrà vedere tutte insieme nello stesso luogo opere splendide come i quadri della Cappella Contarelli a San Luigi dei Francesi, quelle del Louvre, tra cui spicca la scandalosa Morte della Vergine e ancora il dipinto murale del Gabinetto Alchemico o la Medusa conservata agli Uffizi e tanti altri ancora. Grazie all’utilizzo del video mapping, tutto questo sarà possibile.

Il percorso della durata di  45 minuti è accompagnato da una narrazione che utilizza la tecnologia binaurale – tutti i visitatori saranno dotati di cuffie speciali – ed è composto da una alternanza di immagini girate appositamente per la mostra, ispirate alla storia personale dell’artista, di effetti speciali, di capolavori. Caravaggio. Oltre la tela: La mostra immersiva, prodotta da NSPRD per Experience Exhibitions, ha coinvolto un team di giovani sceneggiatori, cineasti, video artisti, scenografi, doppiatori guidati dalla già citata Rossella Vodret.

Un progetto che ripercorre i capolavori di Caravaggio utilizzando un approccio contemporaneo all’opera d’arte. Un percorso coinvolgente, emozionante a tratti anche sorprendente ed onirico, che  tesse un racconto dell’uomo e dell’artista. 360 le ore di girato, 3.000 le ore di post produzione, sedici videoproiettori. I visitatori avranno la possibilità di confrontarsi con l’arte geniale di Michelangelo come mai prima d’ora.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Alessia Marcuzzi età, altezza, peso, figli, marito: tutto sulla conduttrice de Le Iene 2018

Nobel per la chimica 2018, chi sono Frances Arnold, George Smith e Gregory Winter: biografia e curriculum