in ,

Carceri, caso Valentino Saba: Corte di Strasburgo condanna Italia per trattamenti inumani

Le carceri italiane sono inumane: è questo il giudizio inappellabile con cui Strasburgo, sede della Corte europea dei diritti umani, condanna lo Stato italiano, incapace di infliggere pene adeguate agli agenti che nel 2000 si macchiarono di gravi atti di violenza contro i detenuti del carcere di Sassari.

condanna Strasburgo inumanità carceri italiane

Così l’Italia dovrà corrispondere un risarcimento di 15 mila euro per danni morali ad una delle vittime, Valentino Saba, che denunciò gli atti criminosi avvenuti tra le mira del carcere di San Sebastiano.

La giustizia italiana, in particolare, è rea di aver prosciolto molti dei colpevoli per prescrizione e di aver comminato pene troppo lievi in rapporto agli episodi avvenuti, come la multa di soli 100 euro inflitta all’agente che non ha voluto denunciare le violenze dei colleghi.

La sentenza della Corte, però, non parla di tortura, come sostenuto da Saba, ma piuttosto di “trattamento inumano e degradante” e non corrisponde la cifra di 100 mila euro richiesta dalla vittima.

Le carceri italiane sono nell’occhio del mirino di Strasburgo anche per l’annoso problema del sovraffollamento: tra pochi mesi scadrà l’ultimatum che la Corte Europea ha imposto alla autorità giudiziarie italiane perché trovino una ragionevole soluzione alla drammatica condizione in cui vivono i detenuti.

(fonte: La Repubblica)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

notte di protesta sul tetto del Policlinico di Milano

Milano, notte sul tetto del Policlinico per le operatrici sanitarie in protesta

Ilaria D'Amico incinta

Gigi Buffon e Ilaria D’Amico: bacio pubblico tanto atteso e chiacchierato