in ,

Carlo Alberto Dalla Chiesa, 33 anni fa l’attentato che uccise il generale eroe contro la mafia

Fu generale e prefetto di Palermo, ligio al suo dovere di uomo di giustizia. Ma tutti lo ricordano come eroe vittima della mafia, dopo che il 3 settembre 1982 Cosa Nostra decise di far fuori dai giochi, una volta per tutte, Carlo Alberto Dalla Chiesa. Una spina nel fianco per la mafia di quegli anni in Sicilia: Dalla Chiesa venne prima assegnato al “Comando forze repressione banditismo”, poi si occupò del caso dell’omicidio Placido Rizzotto scovandone i colpevoli. Era soltanto il 1949 ma l’allora ancora colonnello Dalla Chiesa era già una minaccia da cui guardarsi bene.

Quasi un decennio dopo, Carlo Alberto Dalla Chiesa fa il suo ritorno in Sicilia con il nuovo grado di generale, al Comando della Legione di Palermo. La sua vita è stata un continuo andirivieni da Nord e Sud, sempre divisa tra la lotta alla mafia del Meridione e quella alle Brigate Rosse in Piemonte e Liguria. Geniale la trovata di Dalla Chiesa per contrastare la capillarità nel territorio di Cosa Nostra: il generale puntò tutto sui carceri di massima sicurezza, confinati in aree scarsamente collegate come le isole di Linosa, Asinara e Lampedura, per emarginare del tutto boss e malavitosi.

Nel 1982 la nomina a Prefetto di Palermo. Dalla Chiesa era l’uomo che aveva contrastato con successo le Brigate Rosse, esempio di integrità morale e forza d’animo che poteva restituire alla bella Sicilia la sua genuinità. Necessaria la scorta a difendere la nuova e pericolosa posizione del generale. Le misure di sicurezza non sono però bastate: Carlo Alberto Dalla Chiesa è stato ucciso a colpi di kalashnikov insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro a bordo della sua A112, omicidio commissionato dai vertici di Cosa Nostra Totò Riina, Bernardo Provenzano, Michele Greco, Pippo Calò, Bernardo Brusca e Nenè Geraci. Il ricordo di Carlo Alberto Dalla Chiesa e dei tanti eroi che hanno provato a sconfiggere la piovra nera della mafia in Sicilia è oggi più forte che mai, in una terra che ha bisogno di onore e uomini onorevoli…

omicidio suicidio nel veneziano

Venezia, coniugi trovati morti in casa: “Siamo in pericolo”, poi la tragedia

Riforma pensioni con maggiore flessibilità

Riforma pensioni 2015 ultime novità: flessibilità in uscita, convergenza tra Tito Boeri, Giuliano Poletti e Cesare Damiano