in

Carlo Alberto Dalla Chiesa, 37 anni dalla sua scomparsa: il ricordo della figlia Rita

Oggi, 3 settembre 2019, sono passati esattamente 37 anni dalla scomparsa di Carlo Alberto Dalla Chiesa. Il generale Dalla Chiesa è stato ucciso il 3 settembre 1982 da un attentato organizzato dalla mafia. Insieme a Dalla Chiesa fu uccisa anche sua moglie e la scorta. Un omicidio che sconvolse l’intera Italia. Nel giorno del suo anniversario sua figlia Rita Dalla Chiesa ha deciso di ricordare suo padre postando una foto e una frase sul suo profilo Instagram. Tantissimi sono stati i messaggi d’affetto lasciati dalle persone sotto il post di Rita. Chi era Carlo Alberto Dalla Chiesa? Cos’è successo quel 3 settembre 1982?

Leggi anche –> Chi era Gaetano Scirea, il calciatore morto in un tragico incidente trent’anni fa?

Chi era Carlo Alberto Dalla Chiesa?

Carlo Alberto Dalla Chiesa nacque a Saluzzo, in provincia di Cuneo, il 27 settembre 1920 e morì a seguito di un attentato a Palermo 37 anni fa il 3 settembre 1982. È stato un generale e prefetto italiano. Figlio di un generale dei Carabinieri, laureato in Giurisprudenza e successivamente in Scienze Politiche, entrò nell’Arma durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo la guerra combatté il banditismo prima in Campania e poi in Sicilia. Fu uno dei protagonisti nella lotta contro le Brigate Rosse. Nel 1978 divenne Coordinatore delle Forze di Polizia e degli Agenti Informativi per la lotta contro il terrorismo. Dal 1979 al 1981 comandò la Divisione Pastrengo a Milano. Nel 1982 il governo lo nominò prefetto di Palermo con lo scopo di combattere la mafia. Fu ucciso a Palermo pochi mesi dopo il suo insediamento in un attentato mafioso.

L’attentato di Palermo

Nella sera del 3 settembre 1982 la A112 sulla quale viaggiava Carlo Alberto Dalla Chiesa insieme alla moglie fu affiancata in via Isidoro Carini a Palermo da una BMW, dalla quale partirono alcuni colpi di Kalashnikov, che uccisero il prefetto e la moglie. Nello stesso momento l’auto con a bordo l’autista e l’agente di scorta, Domenico Russo, che seguiva la vettura del Prefetto, veniva affiancata da una motocicletta, dalla quale partirono altri colpi, che ferirono gravemente Russo. L’agente morì dopo 12 giorni all’ospedale di Palermo. Per i tre omicidi sono stati condannati all’ergastolo come mandanti i vertici di Cosa Nostra.  Nel 2002 sono stati condannati in primo grado anche gli esecutori materiali dell’attentato.

Il post su Instagram di Rita Dalla Chiesa

Rita Dalla Chiesa ha deciso di ricordare su padre Carlo Alberto a 37 anni dalla sua scomparsa con un post su Instagram. La nota presentatrice Tv ha pubblicato una foto di suo padre e ha commentato così il tutto: «3 settembre 1982. Papà pochi giorni prima…seguito dagli studenti che vedevano in lui il loro futuro libero». Rita ha ricevuto moltissimi commenti sotto il suo post anche da parte di molti personaggi famosi come Tiberio Timperi, che ha scritto: «Credo che tuo padre abbia avuto tutti i motivi per essere orgoglioso di te. Della tua etica, dei tuoi valori, della tua capacità di affrontare tutte le salite, dure e impervie che la vita non ti ha risparmiato. Ti ammiro, amica mia». Anche moltissimi fan hanno lasciato messaggi di affetto. Un fan le ha scritto: «Tuo padre era una persona meravigliosa perché ONESTA. Trovo che ti abbia lasciato un’eredità ineguagliabile».

Leggi anche –> Scomparsi a Carpaneto, Roberta Bruzzone insieme ai Ris nella casa del presunto killer: cosa ha visto

Chi era Gaetano Scirea, il calciatore morto in un tragico incidente trent’anni fa?

governo conte bis programma

Governo Conte bis programma: la bozza di lavoro condivisa M5S-PD