in ,

Carlo Tavecchio: dopo la frase a sfondo razzista, la presidenza FIGC è a rischio

Uno scivolone che potrebbe costargli caro. Immagine sicuramente inflazionata, ma che rende benissimo l’idea del momento che sta passando Carlo Tavecchio. E’ letteralmente caduto su una buccia di banana. E i lividi iniziano a venire fuori. La Fiorentina e la Sampdoria, attraverso il suo attaccante italiano di colore Stefano Okaka, stanno seriamente pensando di ritirare il loro appoggio al numero uno della Lega Nazionale Dilettanti, in profumo di presidenza della FIGC. L’opinione pubblica si lancia contro Tavecchio. Ma facciamo un passo indietro per capire meglio cosa è accaduto.

FIGC

Il prossimo 11 agosto si terrà l’elezione del nuovo presidente della FIGC, il massimo organo dirigenziale del calcio italiano. Le elezioni sono molto sentite, perchè vengono dopo la delusione dell’Italia a Mondiale in Brasile e le conseguenti dimissioni di Cesare Prandelli da commissario tecnico e, appunto, del presidente Giancarlo Abete. Il primo compito del nuovo eletto sarà quello di scegliere il nuovo allenatore della Nazionale. Carlo Tavecchio, attuale presidente della Lega Nazionale Dilettanti, candidato alla presidenza della FIGC e avanti nei sondaggi rispetto al suo concorrente Demetrio Albertini, è però scivolato in una frase razzista. Tavecchio, che poche ore prima aveva ottenuto il benestare di praticamente tutta la Serie A, ha detto che alcuni stranieri che arrivano in Italia, prima di giocare in Serie A mangiavano le banane.

Pioggia di polemiche, che si sono intensificate col passare delle ore. Come detto, la Fiorentina ha fatto un passo indietro nel suo appoggio a Tavecchio. Lo stesso sta per fare la Sampdoria. Attraverso il suo attaccante di origini africane Stefano Okaka, i blucerchiati si sono scostati dal candidato. Ma è soprattutto l’opinione pubblica a non volere Carlo Tavecchio alla guida del calcio italiano. Non lo voleva prima, per via della sua età, figuriamoci ora dopo l’infelice uscita a sfondo razzista.

noa polemica

Noa a Milano, concerto cancellato dopo dichiarazioni contro Israele

san vito chietino

Crollato il Trabocco del Turchino citato da D’Annunzio: causa maltempo San Vito Chietino ha perso un pezzo di storia