in

Carlo Verdone: «’Compagni di scuola’ il mio miglior film!», poi svela retroscena su ‘Borotalco’ 

Ai microfoni di Rai Radio2, nel corso del programma “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, è intervenuto Carlo Verdone, brillante attore, regista e sceneggiatore del nostro cinema. Il 69enne, che ha appena terminato di girare la commedia Si vive una volta sola, la cui data d’uscita è prevista nel 2020, ha svelato alcuni aneddoti legati ai suoi vecchi film. 

leggi anche l’articolo —> Carlo Verdone in lutto: “Con lei se ne vanno tanti ricordi…”, il triste saluto sui social

Carlo Verdone: «La battuta sulle olive greche fu improvvisata!», retroscena su “Borotalco”

Nel corso della lunga chiacchierata l’attore-regista ha rivelato che alcune delle battute più celebri dei suoi lungometraggi sono nate per caso sul set: «Ad esempio, da Borotalco, quella sulle olive greche fu improvvisata. Non era scritta così. È nata grazie al grande Mario Brega che si inventò che queste olive erano greche. E io lo rimarcai, venne fuori una cosa che ha fatto molto ridere!». Per la buona riuscita di un film quel che conta è la sinergia che si crea tra il regista e l’intero cast«La maggior parte delle risate che il pubblico s’è fatto con i miei film è frutto di improvvisazione», ha ribadito Carlo Verdone, che parlando della sua ultima pellicola girato in Puglia ha detto: «Prima delle riprese ho fatto un sopralluogo lunghissimo, ho trovato tutti i luoghi e comunicato al produttore che la Puglia avrebbe potuto darci delle soddisfazioni anche a livello fotografico. Mi sono trovato molto bene, ho incontrato persone che amano il cinema e la propria terra: sono molto orgogliosi quando vai a girare lì, sono stati premurosi e affettuosi». 

«’Compagni di scuola’ il mio miglior film sicuramente!»

Il 18 ottobre 2019 al Festival del Cinema di Roma sarà presentata la versione restaurata di Compagni di scuola, sui cui Carlo Verdone si è sbilanciato: «Ieri ho visto la correzione del colore, di come è stato restaurato. Me lo sono rivisto tutto, in religioso silenzio. Ho capito la fatica immane che ho fatto, è stato veramente un miracolo quel film. Fatto di energia, equilibri, sinergia tra gli attori, che si sono sempre voluti bene. Non c’è mai stato un momento di gelosia o di frizione. Oggi posso dire che Compagni di Scuola è sicuramente il mio miglior film. L’ho capito ieri pomeriggio. Ero indeciso tra questo, Maledetto il Giorno che t’ho incontrato e A Lupo a Lupo. Oggi invece ho capito che il migliore è Compagni di Scuola. Ho capito che questo film resterà immortale. E questo mi fa molto piacere!».

L’amore per l’autunno: «È la mia stagione preferita: questi sono i miei colori!»

Durante l’intervista Carlo Verdone ha parlato poi della sua predilezione per l’autunno:«È la mia stagione preferita: questi sono i miei colori. Non amo le stagioni calde e, fosse per me, cancellerei l’estate: molti vorrebbero vivere sempre in estate, io non posso prendere il sole perché non mi fa bene. Per questo motivo preferisco il freddo», e proprio per questo motivo che ha scelto di girare tra settembre e novembre Iris Blond in Belgio e Maledetto il giorno che t’ho incontrato a Praga. Le ultime parole sono state spese invece per la Roma, la sua squadra del cuore: «Il tecnico Fonseca mi piace, è un bell’allenatore: dopo anni di passaggi orizzontali e di lentezza estrema, abbiamo un gioco verticale e veloce». L’attore si è detto speranzoso«Se firmerei per il quarto posto? Non ci poniamo limiti: siamo agli inizi, Bologna era un campo molto tosto, la Roma è stata brava e fortunata, per segnare all’ultimo secondo serve anche la buona sorte. Voglio essere fiducioso».

leggi anche l’articolo —> Carlo Verdone e la prima delusione amorosa: «Dentro di me le dissi una decina di “Ma li mortacci tua!”»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Francesco Monte e Cecilia Rodriguez

Francesco Monte età, altezza, peso, fidanzata e curiosità

Miriam Leone Instagram, splendida all’anteprima di “1994”: «Una diva di altri tempi!»