in

Carlo Verdone, foto commovente sui social: «Le madri non dovrebbero morire mai…»

Non è la prima volta che Carlo Verdone, amato regista e attore romano, si lascia andare a pubblicare scatti del suo privato. Il 69enne ha postato nel corso della giornata di ieri, 8 dicembre 2019, una foto che lo vede teneramente abbracciato alla madre Rossana, donna fondamentale nella sua vita, che gli manca molto. Con un velo di malinconia Carlo Verdone ha consegnato ai fan un aneddoto molto particolare sul Natale, un ricordo delicato, commovente. Perché le feste non soltanto riuniscono le famiglie attorno ad una tavola più o meno imbandita, tirano fuori anche debolezze, fragilità. Il pensiero va anche a chi se ne è andato, a chi non c’è più.

Carlo Verdone, foto commovente sui social: «Le madri non dovrebbero morire mai…»

«Avevo 6 anni ed erano i giorni che precedevano il Natale. L’abbraccio di mia madre Rossana e il tenermi accanto al suo viso resterà il ricordo più bello di lei. Qui c’ è tanto vero amore. Guardo questa foto e mi convinco sempre più che le madri non dovrebbero morire mai. Una madre che scompare troppo presto è il peggior vuoto nel quale sprofondi, solo chi ha vera fede riesce a reagire. Non c’ è giorno che non penso a lei, e il solo ricordo, come questa immagine, mi dà la forza di sentirla ancora dietro le mie spalle», si legge nel post di Carlo Verdone, che ha motivato la ragione per cui ha scelto di pubblicare lo scatto proprio nel giorno dell’Immacolata: «Posto questa foto perché dietro c’ era scritto 8 dicembre 1957. Buona serata a tutti!».

Avevo 6 anni ed erano i giorni che precedevano il Natale. L'abbraccio di mia madre Rossana e il tenermi accanto al suo…

Pubblicato da Carlo Verdone Official su Domenica 8 dicembre 2019

«Non tutti hanno una fede profonda, ma…»

In un commento in basso alla foto l’attore, famoso per film memorabili come Compagni di scuola e Borotalco, che hanno segnato la storia del nostro cinema, ha chiarito cosa significhi per lui la morte: «Aggiungo un mio pensiero….. Non tutti hanno fede profonda. Ma anche chi non crede deve riflettere su una cosa. Niente si estingue. Nulla! Ma tutto si decompone per ricomporsi. In quale forma è chiaro che non possiamo saperlo. Io credo fortemente che nulla svanisca. Anche se sono un credente che fatica non poco ad esserlo. Ma mi impongo di esserlo». La foto, che ha ottenuto soltanto su Facebook quasi 50mila like, è stata sommersa da commenti solidali come «Riesci sempre ad emozionarmi zio Carlo, quanto sono vere e giuste le tue parole. Quelle più belle: le madri non dovrebbero morire mai» e ancora «Hai ragione, nemmeno io riesco a distanza di anni a rassegnarmi di aver perso la mia…». 

leggi anche l’articolo —> Carlo Verdone: «’Compagni di scuola’ il mio miglior film!», poi svela retroscena su ‘Borotalco’ 

(Profilo Facebook Ufficiale Carlo Verdone) 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Davi Wornel

Davi Wornel, intervista esclusiva: «Sogno di duettare con Eros Ramazzotti»

Nilde Iotti

Nilde Iotti, “Libero” nella bufera per gli insulti sessisti: l’esposto delle donne emiliane