Menu
in

Carlos Ruiz Zafón è morto, addio allo scrittore de ‘L’ombra del vento’: aveva 55 anni

È morto a Los Angeles Carlos Ruiz Zafón, l’autore de L’ombra del vento. Lo scrittore catalano aveva 55 anni. A dare la notizia rilanciata in tutto il mondo ‘El Pais’, seguito dal sito ‘El Spanol’. Zafón si è spento a causa di una grave malattia con cui faceva i conti da tempo, come confermato dalla casa editrice ‘Planeta’. Il romanziere, uno degli autori più letti in tutto il mondo, è deceduto a causa del cancro al colon che gli era stato diagnosticato un paio di anni fa. «Oggi è un giorno molto triste per tutta la casa editrice: nei vent’anni in cui ci siamo conosciuti e abbiamo lavorato insieme, si è creata un’amicizia che trascende il rapporto professionale», le parole del suo editore spagnolo. 

leggi anche —> Morto Carlos Ruiz Zafòn: le frasi più belle dello scrittore

Carlos Ruiz Zafón è morto, addio allo scrittore de ‘L’ombra del vento’: aveva 55 anni

Autore di successo mondiale, Carlos Ruiz Zafón, classe 1964, originario di Barcellona, viveva dal 1993 a Los Angeles, dov’era impegnato nell’attività di sceneggiatore. Collaborava con le pagine culturali di El País e La Vanguardia. Le sue opere tradotte in oltre quaranta lingue hanno conquistato milioni di lettori e numerosi premi. La sua carriera era iniziata nel lontano 1993 con la pubblicazione di una serie di libri per bambini e ragazzi, tra cui ‘Il principe della nebbia’. Nel 2001 l’esordio nella narrativa per adulti con L’ombra del vento (Planeta, 2001), che ha scalato le classifiche letterarie europee, diventando un vero e proprio caso letterario. Nel mondo oltre 8 milioni di copie vendute; solo in Italia, un milione e mezzo. L’ombra del vento, tradotto in più di 36 lingue, ha ricevuto diversi riconoscimenti, come Premio Barry per il miglior romanzo d’esordio nel 2005. leggi anche —> Luis Sepúlveda è morto: lo scrittore cileno stroncato dal Coronavirus

Autore di fama mondiale: le sue opere tradotte in oltre quaranta lingue

Ruiz Zafón è stato uno degli scrittori di maggior successo degli ultimi anni. Tra gli altri libri suoi indimenticabili ‘Il gioco dell’Angelo’ (2008), ‘Il prigioniero del cielo’ (2011) e ‘Il Labirinto degli spiriti’ (2016). Le ambientazioni dei suoi capolavori tra il misterioso, il thriller e il romantico, affrontano temi come il legame vita morte, il tempo e l’amore. leggi anche l’articolo —> Alberto Sordi, c’era chi non lo poteva ‘soffrire’, da Pasolini a Paolo Villaggio: tutti i «nemici» dell’attore

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.