in ,

Carne rossa: come e quando mangiarla per evitare rischi

L’argomento della settimana per quanto riguarda l’alimentazione è certamente l’inclusione da parte dell’AIRC delle carni rosse e lavorate tra gli alimenti potenzialmente cancerogeni per l’uomo. Da quanto si può apprendere dal report presentato all’OMS (di cui qui potete trovarne la traduzione), questo tipo di carni dopo alcuni studi sarebbero state legate all’insorgere di tumori al colon-retto, allo stomaco, al pancreas e alla prostata.

A tal proposito però, oltre alla rassicurazione sulle carni vendute in Italia da parte del Ministro Lorenzin che “difende” la bistecca, alcuni medici e scienziati si stanno dissociando da queste esternazioni. Ciò che molti esperti consigliano infatti è evitare gli allarmismi ma allo stesso tempo seguire con logica i consigli che arrivano per un’alimentazione corretta, equilibrata e quindi salutare. Come fare allora a mantenere la carne rossa nella propria alimentazione cercando però di evitare rischi per la salute?Come di consueto, il troppo stona. La carne infatti è consigliata per due massimo tre volte la settimana e mai più di 100 gr negli adulti mentre per i bambini non più di 50 gr ed inoltre è fondamentale dare il giusto peso alla cottura, evitando di bruciare le carni.

Quello che è importante è variare durante la settimana la propria dieta; non bisogna ad esempio assumere solo le proteine della carne rossa bensì variarle con quelle della verdura, del pesce, dei legumi, delle uova e del formaggio ma anche delle carni bianche. Come ha spiegato in esclusiva a UrbanPost Evelina Flachi, specialista in Scienza dell’Alimentazione, Nutrizionista e Presidente di Food Education Italy, bisogna fare i dovuti distinguo da persona a persona ma soprattutto da Paese a Paese: le abitudini alimentari degli italiani ad esempio non possono essere paragonate a quelle degli americani.

Credit Foto: Alexander Raths / Shutterstock

Ignazio Marino caso scontrini: il sindaco di Roma ufficialmente indagato per peculato

Domenica al museo gratuite 1° novembre

Musei gratis domenica 1° novembre 2015: 7 itinerari bellissimi e insoliti, da Milano a Torino