in

Carnevale 2014 a Fano

Caramelle e cioccolatini sono i protagonisti indiscussi del Carnevale fanese, che animerà la cittadina marchigiana nelle domeniche del 16 e 23 febbraio e del 2 marzo 2014.

Il Carnevale di Fano – dopo quello di Venezia – è il più antico d’Italia (il primo documento noto nel quale vengono descritti festeggiamenti tipici del Carnevale in città risale al 1347) ed è uno dei più apprezzati proprio per il getto di quintali di dolciumi dai carri allegorici che sfilano per le strade.

canevale carri cop

Un altro elemento assolutamente originale della rassegna è il caratteristico pupo, una maschera che rappresenta sotto forma di caricatura i personaggi più in vista della città. A fargli compagnia, la “Musica Arabita”, una spiritosa banda musicale, nata nel 1923, che utilizza strumenti di uso comune quali barattoli di latta, caffettiere, brocche per produrre un’allegra musica, in perfetta sintonia con il clima allegro e spensierato del Carnevale.

E cosa accadrà in questa edizione 2014? Il manifesto dell’evento è stato realizzato dal maestro Guido Silvestri, in arte Silver, autore del famosissimo Lupo Alberto. Uno staff d’eccezione ha messo insieme l’inno ufficiale della rassegna: le musiche saranno del fanese Francesco De Benedittis, le parole di Francesco Gazzé, e la voce della cantante pesarese Giulia Saguatti.

Si riconferma la presenza importante della Perugina, che anche per il 2014 garantirà un getto di 150 quintali di dolciumi, caratteristica che fa dell’evento fanese “il più dolce d’Italia”.

Tornano anche le mattine dedicate ai bambini, che saranno quelle del 23 febbraio e 2 marzo, durante le quali ci sarà la sfilata di mini carri e mascherate, per permettere ai più piccoli di gustarsi l’evento in sicurezza.

Quest’anno inoltre verrà costruito uno spazio dedicato agli anziani, chiamato “carnevale dei nonni” (16 febbraio).

Tre saranno i nuovi carri, dedicati ai temi della politica e della crisi economica, a cui si aggiunge il Pupo che per la prima volta verrà realizzato in versione coppia. I giganti di cartapesta che sfileranno sono “Horror Carnival Party” di Luca Vassilich e Matteo Angherà – associazione Carristi fanesi, che firmano anche l’unico carro presente dello scorso anno “Non c’ è piu religione”, accompagnati da “El Bugiardon”, idea e progetto di Gommapiuma per caso e con disegno di Pierluigi Piccinetti, e “Siamo in un mare di…guai” di Ruben Eugenio Mariotti. Il Pupo 2014 si chiamerà “Vara ma lu,vara ma lia”, idea e bozzetto di Giox e Lanto, a cura dell’associazione Fantagruel.

Tutte e tre le domeniche sarà possibile assistere a sfilate di carri allegorici ed esibizioni di gruppi folcloristici, oltre che alla suggestiva “luminaria”, spettacolo tradizionale di luci e colori.

L’evento verrà realizzato grazie alla collaborazione del Comune e della Regione Marche, con il sostegno della Fondazione Carifano e di numerosi sponsor.

Per saperne di più, visita il sito di Fano Eventi.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Il peccato e la vergogna 2 anticipazioni 4 febbraio: Carmen si sposa, Ortensia trama contro i Fontamara

news fiorentina

Fiorentina: il centrocampista tedesco Gomez ha ripreso ad allenarsi (Video)