in

Carnevale 2015 a Viareggio: ecco le date delle sfilate di carri più spettacolari di sempre

Avete voglia di vivere un Carnevale davvero divertente, in mezzo a sfilate spettacolari di carri goliardici? Non abbiate dubbi: è Viareggio la meta che fa al caso vostro.

Anche quest’anno la città della Versilia è pronta a fare da location a sei giornate sensazionali – il 31 gennaio, l’1-8-15-22-28 febbraio – dove a farla da protagonisti saranno corsi mascherati, animazioni notturne, spettacoli pirotecnici, eventi sportivi, rassegne teatrali e deliziosi appuntamenti per il palato. Il risultato? Una kermesse colorata ed entusiasmante, assolutamente da non perdere.

Si parte il 31 gennaio con la cerimonia di inaugurazione di Piazza Mazzini, che apre le danze fin dal primo pomeriggio concludendosi in serata con l’alzabandiera della Burlamacca, lo stendardo simbolo del buonumore che contraddistingue il Carnevale. L’animazione della giornata sarà affidata agli sbandieratori della Contrada Sant’Anna in Piaggia di Lucca, pronti a dilettare il pubblico tra esibizioni spettacolari e rulli di tamburi, nonché alle ginnaste, acrobate che si avvarranno nei loro numeri dei “baffi”, particolari attrezzi ginnici che richiamano nella loro forma il Burlamacco della tradizione. Francesco Mariottini, apprezzato ballerino che ha partecipato al talent show di Amici di Maria De Filippi, è uno degli ospiti attesi sul palco, così come il tenore Denis Dallan.

Domenica 1° febbraio si entra nel “vivo” del Carnevale: l’appuntamento con il primo corso mascherato di carri allegorici è alle ore 15, a cui seguirà l’anteprima mondiale  del grande spettacolo piromusicale a cura della ditta Morsani di Rieti (ore 18:30).

Gli attesissimi corsi mascherati – che prendono vita tra balli e musica – proseguono nelle domeniche successive – 8, 15 e 22 febbraio, a partire dalle ore 15 – per culminare nel grande corso mascherato notturno del 28 febbraio in programma dalle 18:30: dopo la proclamazione dei vincitori del carro più curioso e divertente, piazza Mazzini farà da location al secondo entusiasmante spettacolo pirotecnico di chiusura, imperdibile per le sensazionali scenografie firmate dalla ditta Mazzone di Orbetello.

Partecipare al Carnevale di Viareggio è una buona occasione anche per visitare il Museo del Carnevale, l’istituzione che permette di rivivere 142 anni di patrimonio artistico e storico attraverso modellini di carri allegorici, tecniche di lavorazione della carta pesta e opere di celebri artisti che hanno contribuito a rendere leggendari i festeggiamenti della città.

I buongustai non abbiano da temere: per loro la tappa d’obbligo è l’Osteria di Burlamacco, un luogo conviviale dove è possibile assaggiare le prelibatezze della cucina versiliese – dalle zuppe della tradizione ai fagioli all’uccelletto – immersi in un’atmosfera allegra che riproduce le fattezze della maschera ideata da Uberto Bonetti.

I biglietti per accedere alla manifestazione, al prezzo di 18 euro, si possono acquistare il giorno stesso oppure in una delle trenta biglietterie del circuito: qui tutte le informazioni e qui il dettaglio del programma, in continuo aggiornamento. Non perdere l’occasione per immergerti nella goliardia carnevalesca e prenotare una struttura alberghiera nelle vicinanze.

(immagine tratta dalla pagina Facebook)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Milan – Atalanta: probabili formazioni diciannovesima giornata Serie A

Pino Insegno e Paola Perego

Domenica In anticipazioni 18 gennaio: ospiti Raoul Bova e Patty Pravo