in

Carnevale ambrosiano 2015: programma, tradizioni e ricette golose della festa di Milano

Siete curiosi di conoscere più da vicino il Carnevale di Milano? Anche nel 2015 il Carnevale ambrosiano animerà la città meneghina a partire dal Martedì grasso, 17 febbraio, fino al sabato successivo: una curiosità per chi non è della città e probabilmente ignora il fatto che qui i festeggiamenti cominciano tardivamente, precisamente nel momento in cui nel resto d’Italia si concludono.

Questa tradizione affonda le origini nella figura di Sant’Ambrogio, il patrono che, attardando il suo rientro a Milano dopo un pellegrinaggio, invitò la cittadinanza a posticipare la celebrazione della Quaresima. Passando alla goliardia carnascialesca, invece, il Carnevale di Milano viene associato alla tradizionale maschera del Meneghino, servo dallo spirito autentico che prende il nome dalla domenica, perché proprio in quel giorno della settimana una certa nobiltà era solita assumere un domestico che li accompagnasse a messa; la maschera, la cui popolarità è cresciuta intorno alla metà dell’Ottocento, è diventata simbolo dell’animo laborioso e autenticamente genuino dei milanesi, motivo per cui compare in pubblico sempre a viso scoperto.

Ed ora veniamo alle tradizioni culinarie, non meno apprezzate. Siete curiosi di scoprire quali golose ricette potrete assaggiare a Milano in occasione del Carnevale? Anche in Lombardia potrete fare scorpacciata delle classiche strisce croccanti che accompagnano i festeggiamenti carnascialeschi in tutta Italia: chiamatele “fiocchetti” alla romagnola, “sfrappole” all’emiliana, “bugie” in Piemonte…tanto sempre di loro si tratta. Di cosa stiamo parlando? Delle famigerate “chiacchiere”, il cui nome originale, tra l’altro di origine lombarda, rinvia alla classica e semplice ricetta della tradizione amata da grandi e piccoli: la particolarità tutta milanese è che le chiacchiere non vengono fritte, ma cotte al forno, per la gioia di chi vuole ridurre l’apporto calorico (per la verità, tutt’altro che indifferente). Altro “fiore all’occhiello” della pasticceria milanese del mese di febbraio sono i tortelli di Carnevale, dolcetti fritti conosciuti in città anche con il nome originario di “farsòe”: si tratta di gustose palline che rimangono cave all’interno per poter essere farcite con crema chantilly, pasticcera o al cioccolato. Una golosissima variante è quella dei cosiddetti “làciàditt”, tortelli fritti il cui impasto è arricchito di cubetti di mela, o la versione mantovana che sostituisce la mela con l’uvetta.

Vi abbiamo convinto a partecipare al Carnevale ambrosiano? Ancora non è dato a sapere il programma dettagliato degli eventi, anche se possiamo anticipare a grandi e piccini di prepararsi al corteo pomeridiano che sfilerà in Piazza del Duomo il Sabato grasso: il divertimento è garantito!

(immagine tratta da Wikipedia)

battaglia arance

Carnevale Ivrea 2015: date, orari, sfilate ma, soprattutto, battaglia delle arance

Braccialetti Rossi

Braccialetti Rossi 2: in arrivo i nuovi episodi dal 15 febbraio