in

Carnevale Ivrea 2015: date, programma, battaglia delle arance e tradizioni, dalla Mugnaia al berretto rosso

Voglia di assistere ad un Carnevale indimenticabile? Anche nel 2015 Ivrea è pronta a regalare ai visitatori dei festeggiamenti sensazionali, immergendoli in un’atmosfera goliardica unica che si perde tra storia e leggenda.

Le date da segnarsi sul calendario per assistere allo storico Carnevale di Ivrea sono quelle comprese tra il 14 al 17 febbraio 2015, quando tutta la cittadinanza sarà coinvolta in un ricco programma di eventi che inneggiano alla libertà e alla vittoria popolana sulla tirannide, rappresentata simbolicamente dalle battaglie delle arance. Ma un assaggio della festa si può avere già nelle prime domeniche del mese di febbraio, con la distribuzione mattiniera dei fagioli grassi (momento che rinvia alla tradizione medievale, in programma il 1° e l’8 febbraio 2015 alle ore 9:30) e con la parata dei carri da getto nelle vie del centro storico (8 febbraio, ore 10:30). Il 14 febbraio cominceranno i veri e propri festeggiamenti, che culmineranno alle ore 21 con la presentazione della “Vezzosa Mugnaia”, che incarna i panni della fanciulla che ai tempi del Medio Evo si oppose allo jus primae noctis dando il “la” alla rivolta popolare, a cui seguirà la sfilata degli aranceri. Domenica 15 alle 14 è attesa la prima battaglia delle arance, accompagnata dalla marcia del corteo storico, a cui ne seguirà un secondo combattimento lunedì 16 febbraio (ore 14:15) e un terzo il Martedì grasso (ore 14).

Ma chi sono gli aranceri? Da dove traggano origine le celebri battaglie di arance e perché il berretto frigio è l’unico “antidoto” capace di preservare chi lo indossa dai getti di arance?

Le battaglie di arance altro non rappresentano che la rivolta del popolo, incarnato negli aranceri che si muovono a piedi sprovvisti di protezione: per ribellarsi prendono di mira a colpi di arance le armate del Feudatario, ovvero tiratori protetti da maschere a bordo dei carri da getto trainati da cavalli. Per evitare di essere colpiti, la cittadinanza (ma anche i visitatori) sono invitati ad indossare a partire dal Giovedì grasso il berretto frigio, copricapo rosso dalla caratteristica forma a calza assurto a simbolo di libertà.

Vorreste assistere alla presentazione della Mugnaia e magari a questa spettacolare (e profumata) battaglia a colpi di…spremuta? Ricordiamo che l’ammissione al Carnevale di Ivrea come conducenti dei carri e aranceri è riservata a quanti sono rispettivamente in possesso del Brevetto Attacchi Fise e iscritti all’Associazione Aranceri Carri da Getto. La manifestazione, tuttavia, è appassionante anche se vissuta da “semplici” spettatori: di seguito trovate tutte le informazioni utili per una “full immersion” nel Carnevale Eporediese.

Per arrivare a Ivrea è possibile raggiungere le stazioni di Torino Porta o Torino Porta Susa, e da lì prendere un treno regionale che nel giro di un’ora vi condurrà a Ivrea (disponibili anche treni per disabili). I buongustai non abbiano da temere, sono tanti i ristoranti pronti a sfornare piatti della tradizione canavesana soddisfando anche i palati più esigenti: dall’Aquila Antica, storico ristorante di via Guido Gozzano 37, che vanta tra le ricette della tradizione gli agnolotti al sugo di arrosto e i ripieni di stinco al Barbera, passando per la Trattoria Monferrato di via Gariglietti 1, che propone in occasione del Carnevale un menù con tanto di fagioli grassi e polenta e merluzzo, fino ad arrivare all’Aquila Nera di Corso Nigra 56, dove ordinare una pizza o un piatto a base di pesce (qui trovate l’elenco completo dei ristoranti consigliati in zona).

Infine: dove andare a dormire? Ecco una selezione interessante di strutture ricettive in zona: una delle offerte giornaliere migliori è quella proposta da Casa Siciliano, a una ventina di minuti in auto da Ivrea, dove è possibile prenotare un monolocale per due notti dal 13 al 15 febbraio a soli 60 euro, ma tante altre sono le soluzioni disponibili.

(immagine principale tratta da Facebook)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Calciomercato Juventus News

Calciomercato Fiorentina: il Chelsea è pronto a pagare la clausola di Cuadrado

Elena Ceste ultime news

Elena Ceste, news a Mattino 5: in corso nuovi accertamenti nel canale di scolo di Isola d’Asti