in

Carnevale in Toscana 2016: gli eventi più belli, da Viareggio alla festa medievale

Volete fare un viaggio in Toscana alla scoperta degli eventi più belli del Carnevale 2016? Ecco allora le feste da non perdere e le ricorrenze alle quali partecipare.

Una delle città non perdere durante il Carnevale in Toscana 2016 è senz’altro Firenze. La festa, infatti, ha origini molto antiche, Stenterello è la maschera tradizionale della città dal 18esimo secolo. Un altro carnevale cui partecipare è quello di Viareggio, che ormai si tiene ogni anno dal 24 febbraio 1873. I carri allegorici che sfilano sui viali a mare fino a Piazza Mazzantini sono fra i più apprezzati d’Italia. Per gli amanti della storia e della cultura di Viareggio, non può mancare la visita alla Cittadella del Carnevale con il Burlamacco, la maschera ufficiale di Viareggio. Il Carnevale di Foiano, invece, si dice sia il più antico d’Italia. Nel corso di quest’anno 2016, infatti, arriverà alla sua 577esima edizione. Come di consueto vi sarà la disputa fra le quattro contrade: Gli Azzurri, i Nottambuli, i Rustici e Bombolo per l’assegnazione del più bel carro allegorico.

Durante il Carnevale Santacrocese, invece, oltre ai carri allegorici, vi sarà, come di consueto lo scontro per la Palma del Vincitore fra quattro gruppi storici: gli Spensierati, la Nuova Luna, il Nuovo Astro e la Lupa. Un altro evento è il Carnevale di San Giovanni sull’Arno: questi è legato agli Uffizi di Carnevale, un antico rito che rende omaggio ai defunti, la cerimonia si svolge nelle 5 domeniche che precedono la fine della festività fissata con il Martedì Grasso.  In un’unica data, invece si svolgerà il Carnevale medievale di Calenzano: si scontreranno le 11 fazioni misurandosi in giochi medievali ai quali far seguito la sfilata del corteo storico che comprende ben 500 figuranti.

Photo Credit: Marchesini62/Shutterstock.com

Civitavecchia rapina gioielleria neonato

Roma, trovati 2 cadaveri in casa: madre e figlio, morti da 10 giorni

caso meredith news

Raffaele Sollecito apre una start up: è un social network per commemorare i defunti