in

Cartellino azzurro per chi bestemmia in campo

Mancava solo il cartellino color azzurro, nella policromia calcistica, però adesso è arrivato e porterà qualche modifica nel decorso delle partite di Campionato! Ci si augura che questa  nuova regola possa portare maggior ‘fairplay’ in campo. Il Csi (Centro Sportino Italiano) ha lanciato la proposta di un innovativo “cartellino azzurro”, una speciale sanzione disciplinare per tutti quei giocatori che in campo si comporteranno in modo scorretto, come ad esempio, insultare lo sfortunato avversario bestemmiando. cartellino azzurro 2


A spiegare questa iniziativa è Andrea De David, presidente del Csi bolognese. Il cartellino azzurro è stato introdotto, nel regolamento nazionale Csi, già da qualche anno e loro l’hanno sperimentato, l’anno scorso con dei risultati più chebuoni, nella categoria over 35 ed ora è diventata una regola per tutte le partite che si disputeranno.

L’espulsione, decretata magari dopo pochi minuti di gara, portava ad una svolta definitiva a vantaggio della squadra avversaria invece adesso, con l’introduzione del cartellino azzurro, il giocatore è conscio di aver sbagliato e fa ammenda sapendo di recare un danno alla sua squadra ma dopo gli otto minuti di sospensione  regolamentari, può ancora rientrare in campo e giocare. Così, il giocatore ‘sanzionato’ con il cartellino azzurro, una volta rimesso piede in campo è come se fosse stato ammonito e, in caso venisse punito con l’estrazione di un cartellino giallo, questa volta verrebbe definitivamente espulso dal campo.

Seguici sul nostro canale Telegram

Car2go, il car sharing di Smart: una sfida all’ultima Card, chi la dura…la vince!

Michelle Rodriguez

Michelle Rodriguez fa outing e dichiara di essere bisex