in ,

Casa in 3D, l’incredibile prototipo di un ingegnere che potrebbe funzionare anche sulla Luna

E’ Behrokh Khoshnevis l’ideatore di una delle invenzioni destinate a cambiare le sorti della tecnologia e dell’ingegneria industriale. Professore e direttore del Centro per la Rapid Automated  Fabrication Technologies (CRAFT) presso la University of Southern California, ha ideato il primo prototipo per la costruzione di case in 3D. Il nome del prototipo è Contour Crafting, una tecnologia che ha un grande potenziale: riesce a costruire automaticamente l’intera struttura di una singola casa o di un’intera colonia di appartamenti.

Grazie al Contour Crafting non solo è possibile ricostruire in 3D la casa, ma anche tutti i suoi componenti come i condotti per l’elettricità, per l’aria condizionata e per l’impianto idraulico. Un macchinario che costringe a dare l’addio definito a ponteggi, cazzuole e mattoni pesanti. “Saremo fornitori di attrezzature. Non abbiamo in programma di entrare nel grande business delle costruzioni ma di vendere o affittare le macchine“, ha dichiarato il professor Khoshnevis.

Qualora il prototipo funzionasse, Khoshnevis, che è anche membro del NIAC (NASA, Concetti Innovativi Avanzati) promette di espandere la sua idea anche negli altri pianeti abitati. Contour Crafting potrà essere probabilmente utilizzato per costruire strutture nella Luna e sul pianeta Marte, che prima della fine del nuovo secolo potrebbero divenire pianeti abitati da colonie umane.

Photocredit: Yuttana jeenamool/Shutterstock.com

matteo salvini, rose rosse, pontida, lega nord

‘Rose rosse’ per Salvini: le han portate a Pontida

Catania partite truccate

Catania calcio, sono 5 le partite truccate dagli etnei: ecco quali