in ,

Casa Bianca stanze e interni: com’è e come cambia la residenza presidenziale con Donald Trump

Casa Bianca stanze e interni: gli ultimi momenti della famiglia Obama e l’insediamento dei Trump

Il momento tanto atteso per gli Americani è arrivato; dopo otto anni e due mandati da presidente eletto Barack Obama e famiglia lasciano la Casa Bianca per consegnarla al nuovo leader degli Stati Uniti, Donald Trump. Dopo l’Inauguration Day, il giuramento sulla Bibbia e le parate, senza contare il l’Inaugural Ball, Donald Trump e famiglia entrano non più da ospiti alla Casa Bianca. Ma come si svolge il cambio di residenza e l’insediamento di un nuovo presidente?

Tutto si svolge nelle “cinque ore più pazze della Casa Bianca”, come riporta il Washington Post per raccontare questo tradizionale evento tutto americano; alle 9.30 di ieri infatti lo staff della White House saluta ufficialmente il presidente uscente che alle 10.30 incontra il suo successore per un tè. Finito questo appuntamento, tutti si dirigono in Campidoglio e al 1600 di Pennsylvania Avenue è il momento di marciare. Mentre tutti gli averi della famiglia uscente vengono portati via negli scatoloni, arrivano i camion con gli effetti personali del nuovo presidente, in questo caso Donald Trump e famiglia. Un esercito di domestici si occupa della pulizia della Casa Bianca, concentrandosi in particolare sulla West Wing e sulle stanze, nonché quella che merita più attenzione poiché rappresenta il presidente, il celebre Studio Ovale. Solo tra le 15.30 e le 17.30 la famiglia presidenziale arriverà ufficialmente alla Casa Bianca (per restarvi definitivamente), accolti dal White House chief usher, il maggiordomo.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

Casa Bianca stanze e interni: com’è fatta dentro la residenza presidenziale degli Stati Uniti

Un insieme di regole e tradizioni molto complesso quanto scenografico che rende l’insediamento del nuovo presidente un momento estremamente formale. Ma quali sono i segreti della Casa Bianca, com’è al suo interno? La residenza presidenziale di Washington si compone di un complesso architettonico il cui centro è il palazzo bianco in stile neoclassico situato al numero 1600 della Pennsylvania Avenue; si estende su una superficie di 6.100 m² e conta 132 stanze. Non molti sanno che, all’interno della Casa Bianca, anche la famiglia presidenziale deve seguire rigide regole di comportamento e che il presidente ha a disposizione 100 mila dollari per apportare modifiche a suo piacere alla residenza.

Costruita in stile palladiano italiano, la villa è un grande parallelepipedo appoggiato sulla base lunga, con al centro due piccoli bracci, ovvero i porticati degli ingressi nord e sud. Due sono gli ordini di finestre, al piano terra con cornici di gusto rinascimentale mentre al piano nobile semplici ed eleganti. Il tetto è contornato da un’elegante balaustra mentre l’ingresso nord presenta un alto pronao sorretto da otto snelle colonne ioniche con frontone triangolare. Al lato sud si può notare la forma absidale che ricalca le forme interne della Blue Room. Lo Studio Ovale del presidente è invece nella West Wing.

Casa Bianca stanze e interni: come cambierà la residenza con Donald Trump?

Al suo arrivo alla Casa Bianca, tra i cambiamenti più memorabili fatti alla residenza, Barack Obama aveva sostituito il busto Winston Churchill nello Studio Ovale con quello del reverendo Martin Luther King mentre esternamente aveva fatto costruire un campo da basket. Come modificherà il nuovo presidente Donald Trump la Casa Bianca? C’è chi scherzosamente, notando il suo gusto per l’eccesso e la ricchezza, prevede ornamenti dorati ed estremamente lussuosi ma solo il tempo ci mostrerà i cambiamenti che Donald Trump farà alla residenza presidenziale.

Calciomercato Inter ultimissime

Palermo – Inter probabili formazioni e ultime news, 21a giornata Serie A

Mario Balotelli rissa Brescia

Mario Balotelli Twitter, Supermario contro i tifosi del Bastia: “Mi hanno fatto il verso della scimmia” (FOTO)