in

Casalinghe, il loro stipendio varrebbe 7.000 euro al mese

Cuoca, autista, insegnante, contabile, addetta alle pulizie, operaia, lavandaia, babysitter. Ovviamente manager, e all’occorrenza anche psicologa. Non vi viene in mente chi possa svolgere tutte queste mansioni insieme? Ma sì, è proprio lei, la casalinga.

donna manager

È La Repubblica del 26 gennaio 2014 a riportare in anteprima i risultati di uno studio condotto dal sito americano Salary.com, secondo il quale chi si occupa della gestione domestica dovrebbe meritarsi circa 7.000 euro al mese.

Un preciso algoritmo ha calcolato che le desperate housewives – lavorando una media di 94 ore a settimana – guadagnerebbero come un quadro di un’azienda o di un manager di buon livello.

In Italia 4 milioni 879mila donne lavorano come casalinga, per un rapporto di uno a sei sul totale. Per tutte loro, considerate ingiustamente non produttive dal punto di vista economico, il sondaggio di Salary.com regala una bella gratificazione. Intanto sono numerose le associazioni italiane – da Moica a Federcasalinghe, al portale la Casalinga Ideale.it – che stanno facendo fronte comune perché venga riconosciuto un contributo pensionistico alla categoria.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Susan Boyle cerca lavoro: da talento milionario a commessa sottopagata?

cinque papà vip

Santiago vs Milan, è guerra al bimbo più social: mamma Shakira sfida Belen