in

Perché Casa Pound è stata cancellata da Facebook

In questi giorni CasaPound sta manifestando a fianco della Lega e di Fratelli d’Italia a Montecitorio contro il nuovo governo che, secondo il loro parere, non rappresenta il popolo. Allo stesso tempo il partito di estrema destra si è trovato di fronte ad una grossa batosta sui social: la pagina del partito e molti profili dei militanti legati ad esso sono stati bloccati ed eliminati da Facebook. Secondo i rappresentati del partito si tratta di un attacco diretto alla libertà di parola, ma Facebook ha subito contro risposto.

casapound eliminata facebook

CasaPound fuori dai social

Facebook ha chiuso la mia pagina, 140.000 iscritti. E quella di CasaPound, 250.000. Ha chiuso le pagine dei nostri consiglieri comunali democraticamente eletti. Un abuso, commesso da una multinazionale privata in spregio alla legge italiana. Uno sputo in faccia alla democrazia“, ha denunciato su Twitter Simone Di Stefano, segretario di CasaPound. Il punto di vista dei militanti di CasaPound è chiaro: Facebook sta abusando del suo potere in “favore” agli altri partiti politici. Per loro sfortuna non si tratta di questo. La piattaforma social non ha nessuna intenzione di favorire un partito rispetto a un altro, ma la sua policy è chiara e CasaPound l’ha violata ripetutamente.

casapound facebook


leggi anche: 11 settembre anniversario: dal 2001 sono morti 200 pompieri

La risposta di Facebook

Facebook non ha lasciato scorrere troppo tempo ed ha pubblicato le motivazioni del suo gesto. “Le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram. Candidati e partiti politici, così come tutti gli individui e le organizzazioni presenti su Facebook e Instagram, devono rispettare queste regole, indipendentemente dalla loro ideologia. Gli account che abbiamo rimosso oggi violano questa policy e non potranno più essere presenti su Facebook o Instagram”.

Non è la prima volta che Facebook interviene chiudendo i profili del movimento di estrema destra. Ad aprile dello scorso anno, poco prima delle elezioni europee, la stessa decisione era stata presa dal social network per i profili di alcuni esponenti. “È chiara la presenzaspiegavano da Casapound – di un disegno ben preciso che mira a cancellare le voci dissonanti rispetto alla narrazione dominante”. Ma, anche in quel caso, Facebook aveva spiegato che “quando una pagina o una persona infrange ripetutamente queste regole, come capitato in questo caso, la rimuoviamo”.

Temptation Island Vip 2019, inseguimento in spiaggia alla James Bond: produzione ‘inerme’

Giappone acqua radioattiva oceano

Giappone, acqua radioattiva di Fukushima sversata nell’Oceano: «E’ l’unica soluzione»