in

Caserta, 74enne violentata in casa: “Un immigrato mi ha stuprata!”

È successo a Pescopagano, tra Mondragone e Castel Volturno, in provincia di Caserta. Una notte qualsiasi si è trasformata in una notte di terrore per una donna di 74 anni. Alle due di questa notte l’anziana si è ritrovata in casa un malintenzionato, che dopo l’irruzione nell’appartamento l’avrebbe picchiata e in seguito stuprata. La violenza è avvenuta intorno alle 2 di notte: la vedova si trovava da sola al momento dell’intrusione.

Ancora sotto shock la donna ha trovato la forza di chiamare il 113 e chiedere aiuto. Immediatamente sono sopraggiunte le forze dell’ordine. Al loro arrivo però l’uomo non c’era più, tuttavia l’aggressore ha lasciato diverse tracce ematiche. Ai poliziotti la donna avrebbe dichiarato con la voce distrutta: “Sono stata stuprata da un uomo di nazionalità straniera… un immigrato”. La 74enne è stata trasportata all’ospedale di Caserta, dove è stata confermata la violenza. Le sue condizioni non sarebbero gravi fortunatamente. Intanto è caccia all’uomo: le indagini sono condotte dalla Questura di Caserta coordinata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, diretta da Maria Antonietta Troncone. Antonio Di Lieto, presidente del Libero Sindacato di Polizia (Li.Si.Po.), ha commentato l’accaduto con parole dure: “La violenza sessuale sembra essere diventata una moda. È necessario intervenire senza lungaggini ed al riguardo per il reato di abuso di violenza sessuale, a nostro avviso, sarebbe opportuno prevedere una pena esemplare: la castrazione chimica senza se e senza ma”.

Il sindacato di polizia si è rivolto alle autorità perché intervenga e tuteli le donne che vivono da sole e si vedono costrette ad aver paura a camminare per strada o a fare la spesa senza qualcuno a fianco. Insomma è richiesto un provvedimento che si prenda cura della libertà d movimento delle donne. La soluzione, a detta del sindacato sarebbe la castrazione chimica. “Siamo certi che questo esecutivo saprà apportare quei necessari correttivi atti a restituire la sacrosanta tranquillità a tutte le donne che, per svariati motivi, si trovano da sole in casa o a doversi spostare lungo le strade della propria città”, ha concluso il presidente Antonio Di Lieto.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Omicidio Manuela Bailo amante news: lo straziante dettaglio sul cadavere

Festivaletteratura 2018: tutto pronto a Mantova per la 22esima edizione