in ,

Caserta, gettano i botti inesplosi nel camino: 5 feriti e dramma sfiorato

Terribile esplosione ieri pomeriggio a Marcianise, in provincia di Caserta. Cinque persone sono rimaste ferite a seguito di una deflagrazione avvenuta intorno alle 16,00 nella loro abitazione di via Busacca. Lo scoppio pare sia scaturito perché alcuni botti inesplosi di Capodanno, trovati per strada, sono stati gettati nel caminetto di casa per essere smaltiti. Dopo il boato sono accorsi sul posto i carabinieri della locale compagnia insieme al capitano Nunzio Carbone e al tenente Paolo Cristinziano.

La polvere da sparo ancora presente nei petardi ha causato la spaventosa esplosione, ferendo tutti i membri della famiglia: due bambini, uno di 9 e l’altro di 10 anni, il padre 42enne, la madre 38enne e la nonna di 68 anni. Il bimbo di 9 anni è ora ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli, non rischia al vita ma è rimasto ferito al volto e all’orecchio; gli altri membri della famiglia sono stati medicati e dimessi con una prognosi di pochi giorni.

Podolski piace alla Juventus

Inter ultimissime, Podolski: “Mancini grande allenatore”

Darmian del Torino

Torino calcio ultimissime: Darmian vince il Pallone Azzurro 2014