in ,

Caserta strage familiare: muratore in pensione uccide fratello e nipote e poi si toglie la vita

Non sono ancora chiare le cause che avrebbero innescato la follia omicida nell’ex muratore 74enne che ieri nel tardo pomeriggio ha compiuto una strage familiare a San Cipriano d’Aversa, in provincia di Caserta. I vicini di casa li descrivono come una famiglia unita, dove mai sarebbe potuta verificarsi una cosa del genere. Totalmente inspiegabile, al momento, la dinamica dei fatti: il muratore avrebbe sparato all’anziano fratello 76enne, malato da tempo, che, ferito, è scappato in strada.

Quando gli uomini del 113, allertati dai vicini di casa, sono giunti sul luogo gli hanno dato la prima assistenza ed hanno sentito altri spari provenire dall’abitazione. L’ex muratore avrebbe sparato alla nipote, uccidendola. E poi, rivolgendo l’arma contro se stesso, si è tolto la vita. Al vaglio della Squadra Mobile di Caserta varie ipotesi, la più accreditata quella secondo cui dietro la strage ci sarebbe una lite scoppiata per motivi di eredità.

ballaro

Anticipazioni Ballarò martedì 6 marzo 2015

Podolski inter serie A

Calciomercato Inter ultimissime: Podolski non verrà riscattato?