in ,

Caserta, uccisi per errore nel 1992 durante faida camorrista: arrestati i colpevoli

A Casal di Principe, in provincia di Caserta, i Carabinieri hanno tratto in arresto due individui affiliati alla fazione Venosa del clan del Casalesi: i due sono stati ritenuti responsabili di aver assassinato per errore nel 1992 una coppia di innocenti, durante una faida con la fazione Schiavone del clan. Raffaele Venosa, catturato e arrestato in un ristorante di Parete, viene definito come l’attuale reggente della fazione Venosa del clan dei Casalesi, mentre per Francesco Carannante è stata notificata un’ordinanza di custodia.

Le vittime di un probabile scambio di persona furono Pasquale Pagano, commerciante di 36 anni e Paolo Coviello, pensionato di 63 anni, che vennero uccisi a colpi di kalashnikov il 26 febbraio del 1992 a Casapesenna nel casertano. I due malcapitati viaggiavano a bordo di una Renault Clio grigio chiaro, lo stesso modello usato da Alfredo Zara, affiliato alla fazione Schiavone: dato che qualche giorno prima della sparatoria quest’ultimo aveva tentato di uccidere Pietro Paolo Venosa, fratello di uno dei due arrestati ed elemento cardine della fazione opposta, sarebbe stato preparato l’agguato che fu fatale a Pagano e Coviello.

shabby chic arredamento, arredamento provenzale caratteristiche

Arredamento provenzale: i colori delle pareti di casa, ecco quali scegliere

tendenze moda premaman

Abbigliamento premaman estate 2015: le fantasie più belle per future mamme alla moda