in ,

Caso Bozzoli news: al via verifiche su supporti informatici sequestrati in azienda

Potrebbe arrivare dall’esame di pc, iPad, tablet, hard disk e alimentatori la verità sul doppio giallo di Marcheno. Il sostituto procuratore di Brescia, Alberto Rossi, ha infatti disposto l’esame dei supporti informatici sequestrati nella fonderia Bozzoli srl, dove la sera dell’8 ottobre scorso scomparve nel nulla uno dei suoi titolari, l’imprenditore 50enne Mario Bozzoli, la cui sparizione fu seguita il 14 ottobre dall’altrettanta misteriosa scomparsa di Giuseppe Ghirardini, suo dipendente, ritrovato senza vita pochi giorni dopo, nella località di montagna Ponte di Legno, deceduto per avvelenamento da cianuro.

Dopo 5 mesi di indagini senza esito e del lavoro immenso che tiene ancora impegnata l’anatomopatologa forense Cristina Cattaneo, consulente della Procura, e la sua équipe, che stanno analizzando le scorie dei forni della fonderia alla ricerca di frammenti ossei o di titanio che avallino la tesi degli inquirenti (ovvero che l’imprenditore sia stato gettato all’interno di una delle fornaci presenti in ditta), si batterà dunque la pista informatica.

>>> Leggi tutti gli articoli sul giallo di Marcheno

Domani 10 marzo sarà eseguita la copia forense dei supporti informatici, così che siano sottoposte a perizia dalle parti. Per la scomparsa di Mario Bozzoli sono indagati due operai della fonderia, Oscar Maggi e il senegalese Abu, e i nipoti dell’imprenditore, suoi consoci, Alex e Giacomo Bozzoli.

giocare a barbie

Barbie: come giocare, evolvere ed essere donna

tagli capelli 2016 foto, tendenze moda 2016, tendenze capelli 2016, tendenze tagli capelli 2016, tendenze capelli 2016 tagli, tendenze capelli 2016 tagli medi, tagli capelli 2016, tagli capelli medi 2016, alessia marcuzzi capelli, miriam leone capelli,

Tendenze capelli 2016 foto: i tagli medi delle star per la Primavera Estate