in ,

Caso Bozzoli: sentita in Procura ex moglie brasiliana di Ghirardini

Entro metà gennaio la fonderia Bozzoli sita in via Gitti a Marcheno (Brescia), dove l’8 ottobre scorso è scomparso l’imprenditore 50enne, Mario Bozzoli, dopo quasi 3 mesi di indagini sarà dissequestrata.

Lo ha deciso il sostituto procuratore di Brescia, Alberto Rossi, che a breve firmerà il provvedimento. In quanto le analisi sul materiale rinvenuto in fabbrica e sulle scorie dei forni non sono state ancora ultimate, da lunedì si procederà con lo spostamento degli stessi in un’unica zona dello stabile, per consentire all’anatomopatologa, Cristina Cattaneo, di continuare il suo lavoro.

>>> leggi tutto sul giallo di Marcheno

Intanto l’Ansa ha fatto sapere che, giunta in Italia già da qualche giorno, ieri è stata sentita in Procura come persona informata sui fatti, la ex moglie brasiliana di Beppe Ghirardini, l’operaio della fonderia Bozzoli scomparso qualche giorno dopo il suo titolare e ritrovato cadavere a 100 km da casa il 18 ottobre scorso.

Alla donna sarebbe stato chiesto conto delle nove chiamate ricevute dall’ex marito, e cui lei non rispose, poco prima che morisse, e dei messaggi che lei inviò via WhatsApp al suo cellulare (mai ritrovato), letti da qualcuno (la doppia spunta blu lo confermerebbe) quando molto probabilmente Ghirardini era già morto. Si è appreso inoltre che anche la donna, come la famiglia dell’operaio morto per avvelenamento da cianuro, sia fermamente convinta che non si sia trattato di suicidio.

c'è posta per te anticipazioni

C’è posta per Te 2016 anticipazioni prima puntata 9 gennaio: Marco Mengoni ospite

Uomini e Donne i nomi dei nuovi tronisti

Anticipazioni Uomini e Donne trono classico: domani sarà registrata la puntata