in ,

Caso Bozzoli, terminati accertamenti sul ‘corpo estraneo’: news dal laboratorio

Sono terminati poco prima delle 16 gli accertamenti irripetibili sul corpo estraneo di forma ovale grande 4 cm rinvenuto nello stomaco di Giuseppe Ghirardini. L’addetto ai forni della fonderia Bozzoli srl di Marcheno, morto in circostanze misteriose alcuni giorni dopo l’altrettanta misteriosa sparizione del suo datore di lavoro, si è suicidato ingerendo un velenoLa tanto attesa risposta che potrebbe aiutare parzialmente gli inquirenti a dipanare l’intricata matassa, non arriverà prima di 48 ore. Questo il tempo che i Ris di Parma, che hanno eseguito le analisi, avrebbero chiesto prima di pronunciarsi sull’esito delle stesse e depositarlo in Procura, a Brescia.

Le recenti indiscrezioni sulla natura del corpo estraneo ritrovato nello stomaco di Ghirardini, tuttavia, avrebbero già portato gli inquirenti ad escludere che si tratti di una bacca ed ipotizzare piuttosto la natura artificiale del copro ovale. A completare il quadro anche la identificazione del contenuto rinvenuto in una bottiglietta trovata accanto al corpo dell’operaio, e le tracce biologiche nella sua auto.

La verità dunque potrebbe aversi tra due giorni, ma prima di allora la terribile ipotesi di un avvelenamento resta in piedi. Il fatto poi che il cellulare di Ghirardini non sia mai stato ritrovato, non fa escludere nemmeno che qualcuno glielo abbia sottratto, costringendolo ad ingerire una sostanza velenosa, per impedirgli di raccontare qualcosa di terribile che forse ha visto o sentito la sera che il suo titolare scomparve nel nulla.

Milan Calcio

Calcio in lutto: Tommaso Trani, ex Primavera Milan, è morto a 21 anni

Cristiano Ronaldo Jet Privato

Cristiano Ronaldo, film e follie: acquistato jet da 19 milioni