in ,

Caso Bozzoli tracce Dna nei forni, Procura smentisce indiscrezione: “È una bufala”

La clamorosa indiscrezione diffusa dal settimanale Giallo, che nell’ultimo numero in edicola parla del presunto ritrovamento di tracce di Dna di Mario Bozzoli nelle scorie dei forni della fonderia Bozzoli a Marcheno, è stata seguita da una secca smentita degli inquirenti.

Il comunicato della Procura è stato pubblicato dal Giornale di Brescia: “Non ci sono novità, questa è una “bufala”. Ad oggi nulla di degno né di indegno da segnalare sul caso”. Si tratterebbe dunque di una notizia infondata, che aveva riacceso la speranza si potesse giungere alla verità in merito all’intricato giallo di Marcheno, che in pochi giorni lo scorso ottobre ha visto sparire un imprenditore di 50 anni e morire in circostanze misteriose uno dei suoi dipendenti, Mario Bozzoli, proprio l’addetto ai forni della fonderia di via Gitti.

Eppure quanto scritto sul settimanale Giallo sembra non lasciare spazio a dubbi circa l’attendibilità della notizia: “Gli scienziati avrebbero recuperato il suo Dna: sembra che una traccia genetica di Mario Bozzoli sia stata isolata in uno dei sacchi di scorie provenienti dai forni della fonderia”.

richiedere la 104 assistenza familiari

Come richiedere la 104: come funziona e a chi spettano i permessi retribuiti per assistenza ai familiari

Dove vedere Ternana-Benevento Serie B diretta tv

Pronostici Serie B 14 Maggio 2016, consigli scommesse 41° giornata