in ,

Caso Bozzoli ultime novità a Quarto Grado: oggetti accanto al cadavere di Giuseppe Ghirardini conterrebbero tracce decisive?

La trasmissione Quarto Grado è tornata ad occuparsi della morte di Giuseppe Ghirardini, l’operaio della fonderia Bozzoli srl. Il dipendente della fabbrica da cui era scomparso pochi giorni prima il titolare Mario Bozzoli, è stato trovato privo di vita in località Ponte di Legno, in provincia di Brescia il 18 ottobre scorso avvelenato da una dose letale di cianuro. Per gli inquirenti il caso Bozzoli e il caso Ghirardini sono un vero rompicampo in quanto al momento appare difficile stabilire se i due eventi possano essere collegati tra loro.

Ghirardini è stato ritrovato a 4 chilometri dalla sua macchina e accanto al suo cadavere sono stati rinvenuti alcuni oggetti, tra cui quattro fazzoletti di carta distesi in modo ordinato, oltre ad una confezione di sigarette e una bottiglietta. Durante la trasmissione di Quarto Grado, il generale Luciano Garofalo, ex comandante del Ris di Parma, ha sottolineato che gli oggetti ritrovati intorno al corpo dell’operaio potrebbero contenere delle tracce utili a capire la dinamica dei fatti.

Gli inquirenti stanno cercando di capire se Giuseppe Ghirardini sia stato istigato suicidarsi e in tal caso stabilire perché o se di sua spontanea volontà abbia scelto di togliersi la vita, ipotesi rigettata dalla famiglia del cinquantenne, che racconta invece di una fase serena della vita del loro congiunto.

Tale e Quale Show

Tale e Quale Show 2015 Finale: vince Valerio Scanu

je suis paris

Strage Parigi ultime notizie a Quarto Grado: i parigini reagiscono alla paura, ma ecco come l’Isis arriva tra i giovani