in ,

Caso Domenico Maurantonio Quarto Grado news: parla l’operaio siriano che lo ha trovato, mentre i compagni tacciono

La tragica morte di Domenico Maurantonio, il ragazzo di Padova mentre si trovava in gita scolastica a Milano è stato al centro dei riflettori della trasmissione Quarto Grado. La domanda spontanea, ma che non ha ancora una risposta è perché Domenico è volato giù da una finestra del quinto piano dell’albergo da Vinci in cui si trovava con la sua classe. I genitori del ragazzo chiedono che si rompa il muro di omertà che cela la dinamica dei fatti, è stata una goliardata? Un incidente o altro?

Dai primi parziali risultati delle analisi sul corpo di Domenico Maurantonio non risulterebbe che il ragazzo avesse ingerito sostanze lassative o che avesse bevuto grandi quantità di alcol. Domenico alloggiava insieme ai tre suoi migliori amici nella stanza 533, ma nessuno ha ancora raccontato come si siano svolti i fatti.

Quarto Grado ha intervistato Mohamed Masto, l’operaio siriano che ha ritrovato il cadavere di Domenico dopo diverse ore dal suo schianto sul terreno: “Aveva la canottiera ed era senza mutande: praticamente era nudo e non era sporco. Per quello che ho visto, non c’era niente di sporco. Vicino c’erano mutande e pantaloncini …le mutande erano un po’ sporche… può essere che siano caduti o che fossero lì. Domenico era sdraiato sul fianco”.

Andrea Loris Stival ultime notizie

Caso Loris Stival Quarto Grado, clamoroso Veronica Panarello potrebbe essere innocente: spostata l’ora del delitto

Ponte 2 Giugno 2015

Ponte 2 Giugno 2015: dove andare al mare a Ischia