in ,

Caso Elena Ceste ultime news: processo ‘a porte chiuse’ per Michele Buoninconti

Mercoledì primo luglio alle 9.45 avrà luogo la prima udienza del processo a Michele Buoninconti. Il vigile del fuoco 44enne è in carcere dal 29 gennaio 2015, a Verbania, accusato dell’omicidio volontario della moglie, Elena Ceste. Michele si è sempre dichiarato innocente: è accusato di avere strangolato la moglie, la mattina del 24 gennaio 2014, e di averne occultato il corpo nel canale di scolo del rio Mersa, a 800 metri di distanza dalla sua abitazione di Costigliole d’Asti.

I legali di Buoninconti, Chiara Girola e Massimo Tortoroglio, hanno scelto in pieno accordo con il loro assistito di optare per il rito abbreviato. La procedura, che significherà lo sconto di un terzo della pena qualora l’imputato venisse condannato, non consentirà tuttavia ai legali di citare testimoni, anche se il giudice potrebbe disporre nuovi accertamenti d’ufficio se li reputasse necessari per approfondire la sua conoscenza delle prove.

Il processo, come espressamente dichiarato dalla difesa del vigile del fuoco, sarà a porte chiuse: “Il rito abbreviato è una scelta fatta soprattutto per avere un processo a porte chiuse” – hanno puntualizzano i legali Girola e Tortoroglio – “evitando un dibattimento pubblico che avrebbe creato ulteriore problemi ai figli della coppia”.

dieta anticellulite

Cellulite rimedi efficaci: 3 trattamenti casalinghi per combatterla

moda estate 2015

Sunburnart è l’ultima folle moda dell’estate 2015, ma attenzione ai rischi