in ,

Caso eredità Alberto Sordi, ultimi aggiornamenti: Aurelia Sordi non era incapace di intendere e di volere

Nuove indiscrezioni sul caso sull’eredità di Alberto Sordi. L’apertura del testamento non ha portato i risultati chiarificatori sperati e continua la polemica tra l’autista Arturo e i parenti della famiglia che lo accusano di circonvenzione di incapace. Il testamento ha rivelato che tutta l’eredità sarà devoluta alla fondazione Sordi per volere di Aurelia, che desiderava creare un museo dedicato al fratello attore Alberto Sordi.

eredità Sordi news

Una sentenza della Cassazione aveva imposto all’autista di allontanarsi da Aurelia Sordi, quando era ancora in vita, perché i parenti temevano avesse mire precise sull’eredità e la donna, data la veneranda età non fosse in grado di capirlo.

Testimonianze rivelano però che Aurelia, tre mesi prima di passare a miglior vita, era stata in villeggiatura con Arturo al mare, era felice, lucida e perfettamente in grado di capire ciò che le veniva detto. A testimoniarlo, anche Paola Comi, ospite in collegamento a pomeriggio 5, amica e adetta stampa della famiglia. La Comi conosceva molto bene la signorina Aurelia ed Arturo, e , a sua detta, lui era “il suo punto fermo” e dopo che, da un giorno all’altro, a gli hanno imposto di starle lontano, lei era diventata triste e spenta. “Capiva tutto, secondo me”, ha ribadito la donna.

il tecnico Rudi Garcia della Roma

Roma calcio ultimissime, Garcia: la strada per diventare grandi in Europa è lunga

Indagato marito Elena Ceste

Pomeriggio 5 diretta, Elena Ceste: suo marito indagato, ultimi aggiornamenti