in ,

Caso Fortuna Loffredo: la madre del piccolo Antonio è ufficialmente indagata dalla procura

Svolta nel caso Fortuna Loffredo, la bimbina di Caivano abusata e uccisa la mattina del 24 giugno 2014. Nuovi particolari si aggiungono alle indagini degli inquirenti che stanno ricostruendo la matassa intricata dell’orrore dell’isolato 3 delle palazzine popolari Iacp. E’ di oggi la notizia che la Procura avrebbe inserito ufficialmente Marianna Fabozzi, una delle madri delle tre bambine che accusano Raimondo Caputo degli abusi e dell’omicidio della piccola Fortuna, nel registro degli indagati.

Il capo d’accusa con cui la Procura ha inserito la Fabozzi nel registro degli indagati è omicidio volontario. Stando a quanto emerge dagli inquirenti, la donna avrebbe ucciso suo figlio Antonio Giglio, 3 anni. L’orrore di Parco Verde continua e il caso del piccolo Antonio, secondo la Procura, non sarebbe più trattato come incidente. Il bambino era precipitato dal settimo piano dello stesso isolato nella sera del 27 aprile 2013.

Stando alla ricostruzione fatta dagli inquirenti, il piccolo sarebbe stato gettato volontariamente nel vuoto, autrice dell’atto, la madre stessa. Orrore su orrore, il caso della piccola Fortuna Loffredo ha scoperchiato un vaso di Pandora che adesso la squadra investigativa sta cercando di ricostruire.

terremoto oggi cile 23 aprile

Terremoto Sicilia oggi, scossa magnitudo 2.3 vicino Messina

Copa America 2016

Cile – Colombia 2-0 video gol, sintesi e highlights Copa America 2016