in ,

Caso Marco Pantani, nuova perizia: overdose da cocaina fu concausa decesso

Viene ridimensionato il ruolo della droga nella morte di Marco Pantani. A confermarlo la perizia conclusiva dell’Istituto di Medicina legale di Verona consegnata alla Procura di Rimini, in senso alla riapertura delle indagini sul decesso del Pirata, costellata da punti oscuri mai davvero chiariti.

L’analisi tossicologica conferma, sì, che Pantani abusò, quella sera del 14 febbraio 2004, di anti-depressivi ma che l’assunzione di pasticche e sostanze simili  fu “una concausa del decesso” del ciclista. Nella perizia si legge infatti che viene “ridimensionata la questione cocaina anche se rimane una concausa”.

Come anche scrive il Corriere della Sera, due gli esami medici che porterebbero ad escludere il delitto: uno che ha identificato le componenti del cocktail mortale di farmaci, e l’altro mirato alla individuazione di eventuali altre sostanze sconosciute e relativa quantità. La conclusione? Marco Pantani morì per l’assunzione di mix di farmaci ma in dosi meno consistenti di quanto si pensasse.

paracadutista muore a Terni

Terni, paracadutista muore come Pietro Taricone: schianto al suolo dopo il lancio

un posto al sole anticipazioni

Un Posto al Sole anticipazioni 9-11 marzo 2015: Otello e la strana dieta di Guido