in ,

Caso Marco Pantani, rivelazioni shock di Renato Vallanzasca: si indaga sulla pista della camorra

Nuove rivelazioni shock rendono sempre più intricato il caso della morte di Marco Pantani.

È La Repubblica a riportare per prima che la procura di Forlì, oltre a cercare di far luce sull’ora del decesso e sull’ipotesi di omicidio, è alle prese con una nuova indagine per capire cosa accadde in quel Giro d’Italia del 1999, quando il ciclista fu costretto a ritirarsi perché trovato con i valori del sangue alterati.

caso pantani ipotesi camorra

La nuova pista non esclude l’ipotesi che quelle stesse indagini, cinque anni prima della morte del campione, possano essere state alterate per favorire l’esclusione del Pirata dalla gara. Infatti i due campioni di sangue prelevati e analizzati immediatamente dopo, sia presso l’hotel Turing che in una struttura accreditata a Imola, stabiliranno che il valore di ematocrito contestato si attesti entro i limiti consentiti.

Non è da escludere, quindi, che dietro a questa presunta manomissione ci sia l’ombra della scommesse clandestine e della camorra. Ipotesi che potrebbe essere confermata dalle minacce ricevute dal campione, così come denunciato già nel 2008 da Vittorio Savini, capo della tifoseria del ciclista. Tra i testimoni c’è anche Renato Vallanzasca, che ha rivelato di essere stato avvicinato da un conoscente poco prima dell’esclusione del Pirata dal Giro d’Italia che lo avrebbe invitato a scommettere sul nome del vincitore della gara, sicuro che non sarebbe stato quello di Pantani.

Lady Gaga sfruttata sessualmente

Lady Gaga, confessione shock: “Io, sfruttata sessualmente da persone con cui ho collaborato”

santoro travaglio servizio pubblico lite in diretta

Michele Santoro-Marco Travaglio: lite in diretta tv, il giornalista del Fatto lascia lo studio