in ,

Caso Marò, domani il processo internazionale: “Faremo valere le nostre ragioni”

L’India continua a mostrarsi particolarmente ostile nei confronti di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due fucilieri italiani accusati della morte di due pescatori indiani. Se l’India persiste nel manifestare “aggressività”, noi “faremo valere le nostre ragione”: è quanto afferma l’ambasciatore italiano Francesco Azzarello, in vista del processo internazionale che avrà luogo domani, ad Amburgo.

La corte internazionale vaglierà il caso Marò domani ad Amburgo. La decisione finale, in ogni caso, spetterà all’Itlos. A questo proposito, Francesco Azzarello afferma “Mi auguro che il confronto giuridico si mantenga nei binari della correttezza e della verità” e aggiunge “Da parte nostra, abbiamo grande rispetto per l’Itlos”. L’ambasciatore italiano sarà il primo a parlare durante il processo, per poi lasciare la parola alla corte internazionale.

L’Italia chiede che Salvatore Girone possa fare ritorno in patria, mentre Massimiliano Latorre possa rimanere nel nostro paese durante tutti il tempo richiesto dal processo arbitrale. Infine, l’Italia chiede che l’India interrompa qualunque tipo di giurisdizione finora applicata. In ogni caso, la risposta della corte internazionale non arriverà prima di due o tre settimane.

Ecco i pro e contro di essere figli unici

Figli unici pro e contro di non avere fratelli e sorelle

loris stival ultime news

Loris, Veronica Panarello in cimitero: è giallo sulla presenza della sorella Antonella