in ,

Caso Marò ultime notizie: Latorre e Girone, destino ‘congelato’ fino al 13 gennaio

Niente da fare per Salvatore Girone e Massimiliano Latorre: destino ‘congelato’ per i due Marò, il cui procedimento giudiziario che li vede coinvolti è stato sospeso fino al 13 gennaio 2016 su disposizione della Corte suprema indiana, che si è adeguata a quanto deciso dal Tribunale internazionale del diritto del mare di Amburgo.

Per i due fucilieri di Marina, accu­sati dell’omicidio di pesca­tori indiani, Ajesh Binki e Valen­tine Jela­stine, avvenuto il 14 febbraio 2012  nel Kerala, al largo delle coste dell’India meri­dio­nale, martedì era infatti stata chiesta la sospensione di tutte le procedure giudiziarie, e così è stato.

Nel comunicato diffuso dal governo di New Delhi si precisa “l’intenzione di voler rispettare la decisione del tribunale in quanto membro responsabile della comunità internazionale e in rispetto della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare” e si rigetta la richiesta di rilascio provvisorio dei Marò presentata dal governo italiano.

Quale sarà il destino dei due fucilieri? Al momento non è chiaro se l’India possa chiedere il ritorno di Latorre a New Delhi, la cui proroga del permesso di stare in Italia scadrà alla mezzanotte del 14 gennaio prossimo, né se Girone potrà fare ritorno in Ita­lia prima che la Corte arbi­trale dell’Aja emetta la sentenza, che secondo indiscrezioni non dovrebbe arrivare prima di 2 anni.

Jodie Foster Vintage facebook

Programmi Tv oggi, giovedì 27 Agosto: Superquark e Mr. Beaver

Messenger M FB

Facebook login mobile Messenger: “M”, il personal assistant è in fase di testing