in ,

Caso Marò, ultimi aggiornamenti: l’Italia fa ricorso alla Corte suprema indiana

L’attesa si fa sempre più spinosa e la risoluzione del ‘caso Marò’ ogni giorno che passa sembra allontanarsi dalla sua realizzazione. Il rischio che Massimiliano Latorre e Salvatore Girone siano condannati alla pena di morte, secondo quanto prevedono le leggi sulla navigazione del codice indiano, si fa sempre più concreto. Ma l’Italia e l’Europa tutta non possono certo stare a guardare. Staffan de Mistura

Di fronte al rinvio del governo indiano della presentazione dei capi di accusa per i due Marò, per portare ad una svolta una situazione ormai da mesi in fase di stallo e procrastinata all’infinito, l’Italia ha deciso di presentare un ricorso alla Corte Suprema indiana. L’estrema urgenza della questione ha portato ieri l’inviato speciale del governo Staffan de Mistura ad intraprendere “un’iniziativa molto forte e decisa”, visto l’allungamento dei tempi per il rientro in Italia dei due fucilieri di Marina, trattenuti in India ormai da quasi 2 anni. E, soprattutto, per scongiurare lo spettro della pena di morte. Il Governo di Roma ha esercitato forti pressioni nei confronti dei vertici dell’Unione Europea, nelle persone del presidente Josè Manuel Barroso e dell’Alto Rappresentante Catherine Ashton, così da accelerare la situazione. E anche il vice presidente della Commissione europea Antonio Tajani ha garantito totale impegno nella gestione diplomatica del caso: “Qualora ci fosse una richiesta, o peggio una sentenza di condanna a morte per i due marò, l’Europa non potrebbe non intervenire, interrompendo la trattativa per gli accordi di libero scambio con l’India, rinegoziando anche le tariffe favorevoli che l’Europa applica all’India. Aspettiamo a vedere quale sarà la decisione della magistratura indiana, ma certamente per quanto riguarda l’Unione Europea, l’ipotesi di una condanna alla pena di morte per i marò è inaccettabile.

L’Europa è contro la pena di morte, e non permetterà mai che due marinai impegnati nella lotta contro la pirateria incorrano in una simile condanna. Ci si augura che la ‘petition’ indirizzata al governo di New Delhi sortisca gli effetti desiderati: scongiurare l’uso di una legge antiterrorismo.

 

 

 

matematica convegno Bologna 2014

Convegno a Bologna per imparare la matematica con la musica

Berlucasco

Il Berlucasco impazza sul web: casco da moto con le fattezze del Cavaliere