in ,

Caso Ragusa news da Quarto Grado: un divorzio oneroso il possibile movente

 

Antonio Logli la mattina della scomparsa della moglie Roberta Ragusa, accorgendosi che la moglie non era né nel letto, né in casa, ha telefonato alla ditta di cui era dipendente per dire che non sarebbe andato a lavorare. Dopo neanche un quarto d’ora, però l’uomo ha cambiato idea e si è recato alla Geste, la ditta per la quale lavorava come elettricista. Negli stessi istanti ha chiamato la sua amante, Sara Calzolaio, chiedendogli di spegnere il cellulare segreto che utilizzavano per comunicare.

Roberta Ragusa annotava gli spostamenti del marito Antonio Logli

Ad Antonio Logli gli inquirenti contestano più di cento contraddizioni nelle sue dichiarazioni. In più é stata intercettata una telefonata in cui l’indagato raccomanda all’amante, , “Negare, negare sempre, mai dire la verità“. Forse una battuta, come si dice nello studio di Quarto Grado, o forse un suggerimento per non cadere nella trappola degli investigatori.

Durante la trasmissione si è cercato di trovare un movente che avrebbe potuto spingere Antonio Lolli a disfarsi della moglie. Ormai è assodato che Roberta Ragusa sapeva delle bugie del marito e sospettava un suo tradimento. Questo le rodeva e aveva preso l’abitudine di annotare gli spostamenti del coniuge in un  diario. Si ipotizza che un divorzio dalla moglie, per Antonio Logli poteva apparire oneroso e pesante da affrontare.

50 sfumature trailer

50 sfumature di grigio film: cosa succederà tra i due attori nella Stanza Rossa? Ecco le novità!

caso yara ultime news

Caso Yara a Quarto Grado l’avvocato di Massimo Giuseppe Bossetti: “Sono possibili altre piste”