in ,

Caso Roberta Ragusa: allucinanti intercettazioni tra Logli e l’amante, disprezzo e fango

A Mattino Cinque vengono trasmesse le intercettazioni ambientali raccolte in casa di Roberta Ragusa a pochi giorni dalla sua scomparsa. Il marito della donna ha invitato a vivere nella casa coniugale la sua amante dopo pochi giorni dalla fatale sparizione. Emerge un inferno domestico in cui l’amante di Logli si lamenta con parole pesanti circa le sue nuovi mansioni domestiche e le necessità logistiche che la gestione di due bambini implicano. Colpisce da queste intercettazioni anche il dubbio che si insinua nei genitori dello stesso Logli che, nel tempo, arrivano a dubitare addirittura dell’innocenza del figlio.

caso ragusa aggiornamenti

Ecco le parole della giovane amante, Sara, di Logli non appena arrivata a casa dell’uomo: “Non basta che tutto il mondo mi guardi come una puttana, qui devo fare la serva. Nemmeno le zingare fanno questa vita di merda, vivono così nella merda“.Con la figlia maggiore della Ragusa, una ragazzina di 14 anni, Sara affonda dritta contro la madre della piccola: “Sei grandicella, è cinico è vero che mi sono innamorata di babbo, le volevo bene (intende a Roberta Ragusa, le due erano amiche, n.d.r.) ho sofferto e ci abbracciavamo ma non era brava nemmeno lei. Parlava male dei nonni, probabilmente mamma e papà non sono ma stati molto innamorati.”

Anche i genitori di Antonio Logli, dopo averlo difeso a spada tratta in un primo momento, iniziano a dubitare di lui; nella coppia di anziani è sicuramente la madre di Antonio quella che avanza i dubbi maggiori. Ecco alcune frasi del padre di Logli che si sfoga con un amico: “Se non si risolve il problema di Roberta siamo rovinati (…) lei pensa che il figliolo non dica la verità e che magari l’ha anche ammazzata. Lo conosco, però è anche un bugiardo, bugie ne ha raccontate tante. Quando gli ho chiesto perché Roberta si lamentasse ha negato che ci fosse un altra donna. Non lo so, sai le amanti portano anche quelle cose lì. Io non ce lo vedo proprio a fare quella cosa. Non mi sembra possibile però sai, lei lei ha dei dubbi, io le dico di smetterla perché lo fai anche stare male.”

Simply Red concerti 2015 in Italia

Simply Red: concerti il 14 e il 15 novembre 2015 in Italia

Ballarò studio

Matteo Renzi a Ballarò: intervista esclusiva al Presidente del Consiglio