in ,

Caso Sarah Scazzi news Ivano Russo: chiesto per lui il rinvio a giudizio

Colpo di scena nell’inchiesta Sarah Scazzi bis: il Tribunale di Taranto ha infatti chiesto il rinvio a giudizio per Ivano Russo, indagato insieme ad altre 11 persone che secondo i pubblici ministeri Argentino e Buccoliero sarebbero a conoscenza di fatti e particolari relativi alla triste vicenda di Avetrana – che ha visto confermato anche in appello l’ergastolo per Sabrina e Comisa Misseri – e nell’arco delle indagini e relativi processi le avrebbero omesse, taciute, arrivando in taluni casi a dichiarare il falso.

E proprio di questo è accusato Ivano, giovane al centro della contesa tra le cugine Sarah Scazzi e Sabrina Misseri che secondo i giudici sfociò nell’omicidio della 15enne da parte di Sabrina e la madre Cosima, di avere cioè reso false dichiarazioni al Gip e falsa testimonianza dinnanzi alla Corte d’Assise.

Oggi 32enne, all’epoca dei fatti Ivano Russo raccontò ai giudici di essere stato sempre in casa nella fascia oraria in cui Sarah Scazzi veniva uccisa. Ma dal processo è emersa un’altra verità: nel pomeriggio del 2010 il ragazzo fu visto da qualcuno uscire di casa, come lascia intendere anche l’ex fidanzata del giovane, Antonietta Genovino. Ivano si è più volte difeso dalle accuse davanti alle telecamere di varie trasmissioni televisive, e ben presto dunque dovrà farlo in un’aula di tribunale. Sono in tutto 12 le persone per le quali è stato chiesto il rinvio a giudizio presentate dai pm.

Pechino Express facebook 12ottobre

Programmi Tv oggi, lunedì 12 Ottobre: Pechino Express-Il nuovo mondo e Grey’s Anatomy

Dove vedere Romania Albania

Euro 2016, Albania: qualificazione storica della squadra di De Biasi, battuta l’Armenia