in ,

Caso Tavecchio, i social network contro le frasi razziste: raccolte oltre 14mila firme per la petizione #Tavecchioritirati

Un grido unanime si è sollevato dalla rete dopo l’increscioso episodio che ha visto protagonista il candidato alla presidenza della Figc Carlo Tavecchio. Il deputato del Pd Khalid Chaouki ha lanciato una singolare petizione#Tavecchioritirati, sul sito change.org e l’iniziativa ha avuto una eco spaventosa, rimbalzando in poco tempo sui social network Twitter e Facebook e raccogliendo in poche ore la bellezza di oltre 14 mila firme per impedire l’elezione del dirigente sportivo.

frase razzista

La richiesta, formalmente accolta dai tanti tifosi e non che si sono radunati in rete per dire finalmente no al razzismo nel calcio, è rivoltaMichel Platini, presidente della Uefa,  Sepp Blatter, Presidente della Fifa  e Giovanni Malagò, Presidente del Coni, con l’unico scopo di tagliare fuori dai giochi Carlo Tavecchio: “Crediamo che la frase pronunciata dal candidato alla presidenza della Federazione italiana giuoco calcio (Figc) Carlo Tavecchio: ‘Qui fanno i titolari quelli che prima mangiavano le banane’, sia una frase razzista e di una gravità inaudita, soprattutto se pronunciata da un personaggio pubblico che ha l’ambizione di guidare il calcio italiano“, è quanto riportato nella nota pubblicata sul sito Redattore sociale, e poi continua: “Lo sport italiano e il calcio in particolare, da anni si trovano di fronte all’offensiva di una minoranza che continua a ostentare slogan e insulti razzisti. Nello stesso tempo va riconosciuto l’impegno delle massime Autorità sportive nazionali e internazionali in una lotta senza quartiere a questa pericolosa deriva attraverso campagne di sensibilizzazione e provvedimenti disciplinari molto severi nei confronti di sportivi e tifoserie che continuano a macchiarsi di gesti e parole razziste“.

Un allarme che coinvolge molti fatti accaduti in passato sui campi di calcio e che si sta cercando in tutti i modi di combattere. Ma l’uscita infelice di Tavecchio ha esacerbato gli animi, portando chi di dovere a prendere provvedimenti, supportato dalla solidarietà della rete. E sulla questione il deputato Chaouki  ha poi concluso: “Dopo tanto impegno per isolare questi fenomeni, non possiamo accettare che il signor Carlo Tavecchio possa rappresentare il calcio italiano e crediamo che il miglior modo per scusarsi dopo questa frase vergognosa, che offende milioni di italiani e “nuovi italiani”, sia quello di ritirare la propria candidatura alla presidenza della Figc“.

Francesco Facchinetti di nuovo papà: incinta Wilma Helena Faissol

Allarme Ebola in Africa

Allarme Ebola in Africa, l’appello dell’Oms: “Segnalate i pazienti alle autorità competenti”