in ,

Caso Uva, omicidio preterintenzionale: un carabiniere e sei poliziotti a processo

Il gup ha fissato per il 20 ottobre la data delle prima udienza del processo in Corte d’assise sul caso Uva. La sorella di Giuseppe, Lucia Uva, dopo aver saputo la notizia è scoppiata in lacrime e ha detto “Dopo quattro anni ce l’abbiamo fatta: i giudici hanno stabilito che ci vuole un processo”.

Lucia Uva ha proseguito “Dedico questo processo al pm Agostino Abate, che non ha mai voluto cercare la verità. Mio fratello non ha mai fatto atti di autolesionismo ma è stato picchiato in caserma”. Secondo la famiglia Uva, Giuseppe avrebbe subito violenze in caserma da un carabiniere e sei poliziotti, accusandoli di omicidio preterintenzionale.

Corradino Mineo senatore Pd

Riforma Senato, parla Mineo: “Sono almeno 13 i senatori Pd dissidenti”

Costa concordia rigalleggiamento

Costa Concordia ancora rinvii: partenza per Genova posticipata a mercoledì