in ,

Caso Yara, Bossetti incontra famiglia in carcere: “Incontro commovente”

Per la prima volta, dopo 40 giorni di detenzione, Massimo Bossetti ha ottenuto, dopo plurime richieste, di poter incontrare la sua famiglia. L’incontro in carcere è avvenuto in mattinata, il carpentiere accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio ha così potuto parlare con sua madre Ester Arzuffi, il marito Giovanni Bossetti e sua sorella gemella Laura, che con lui, come ormai è noto, è stata riconosciuta essere figlia naturale dell’autista di Gorno, Giuseppe Guerinoni, morto nel 1999.

Alla fine dell’incontro, intorno alle 12.00, l’avvocato della famiglia Arzuffi-Bossetti, Benedetto Maria Bonomo, all’uscita del carcere di Bergamo ha dichiarato ai giornalisti che lo assediavano: “La famiglia è molto unita: non c’è stato nessun momento di tensione perché tutti credono nell’innocenza di Massimo”“C’è stata grande commozione durante l’incontro” – ha poi aggiunto – “ma il contenuto del colloquio è strettamente personale, per cui non vi posso dire nulla in merito”.

la Aguilera mamma per la seconda volta

Christina Aguilera posa per V Magazine, senza veli con il pancione in vista

ratti rischia sfratto

Usa: uomo rischia sfratto per 300 ratti in casa, richiesto aiuto Protezione animali