in ,

Caso Yara, “Dissequestrate Massimo”: petizione online chiede scarcerazione Bossetti

Cristina Gibi, 40enne di Milano, ha avviato una petizione online titolata “Dissequestrate Massimo”, per chiedere al ministro della Giustizia, Andrea Orlando, la scarcerazione di Bossetti, il muratore 45enne di Mapello detenuto a Bergamo dal 16 giugno 2014 con l’accusa di essere il responsabile dell’omicidio di Yara Gambirasio.

L’iniziativa è stata lanciata in rete dall’inizio del nuovo anno, e in pochi giorni ha già raccolto 150 firme. Nel testo della petizione è esplicitato a chiare lettere che lo scopo della raccolta firme è quello di far ottenere a Bossetti gli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico.

Misura, questa, chiesta di recente dai legali del muratore, Claudio Salvagni e Paolo Camporini, ma prontamente respinta dalla Corte d’Assise di Bergamo il 21 dicembre scorso, durante l’ultima udienza del processo, prima della interruzione per le festività natalizie.

terremoto nord corea

Terremoto 5.1 in Corea del Nord: causato da esplosione bomba a idrogeno

spettacoli teatrali 2016

Gli spettacoli teatrali nel 2016, da “Cats” a Pierfrancesco Favino: gli appuntamenti da non perdere